inserisci comunicato ! Archivio Comunicati
Mese precedente

Novembre 2018

03 Nov 2018

TONY PANCELLA & GREGORY RIVKIN S. SEVERO WINTER JAZZ FESTIVA

Comunicato:
SAN SEVERO WINTER JAZZ FESTIVAL

Venerdì 16 Novembre – Ore 21,30
c/o New Mirò Club
Via Vecchia Foggia
San Severo
Info & Prenotazioni:
348 04 22 174

TONY PANCELLA & GREGORY RIVKIN
“ A Certain Attitude “

The New Exciting Band:
Gregory Rivkin: trumpet/fluegelhorn
Tony Pancella: piano
Henning Sieverts: bass
Matthias Gmelin: drums

“ A Certain Attitude “ l’ultimo lavoro discografico di questo straordinario quartetto internazionale le cui radici e lo stile musicale affondano nella Black American Music.

Tony Pancella, pianista attivo sulla scena musicale jazzistica da oltre tre decenni, molto apprezzato dalla critica musicale internazionale. E’ stato al fianco di grandi nomi del Jazz internazionale tra i quali Lee Konitz, Tony Scott, Max Roach, Phil Woods, Cameron Brown Helen Merrill, Buddy De Franco, Ray Mantilla, Keith Copeland, Charles Tolliver, e moltissimi altri.

Co-leader di questo straordinario progetto musicale e del quartetto, il trombettista di origine russa Gregory Rivkin.

Un affermato band leader con una solida individualità musicale e un prolifico sideman, da guadagnarsi una solida reputazione internazionale nei club e teatri di New York dove ha suonato con la Elvin Jones Jazz Machine, la Mingus Big Band, solo per citarne alcuni. Ha debuttato alla Carnegie Hall nel 2006.

Il suo suono è molto attraente e i suoi assoli sono ricchi di sorprese; suona con notevole passione e creatività nello stile hard bop e post bop. In un'altra epoca sarebbe un membro dei Jazz Messengers di Art Blakey ".

Al loro fianco, una superba sessione ritmica con Matthias Gmelin alla batteria e Henning Sieverts "spina dorsale" del gruppo al contrabbasso

Assolutamente da non perdere.

Antonio Tarantino
Dir.Art.San Severo WJF
Presidente Associazione No-Profit “Amici Jazz San Severo”

 Email  

05 Nov 2018

Cotton Club Carlo Cammarella

Comunicato:
NovantEnnio, omaggio ad Ennio Morricone al Cotton Club con i Soliti Ignoti Jazz Orchestra

Uno spettacolo che rende omaggio alle più belle colonne sonore di uno dei grandi maestri della musica italiana. Sabato 10 novembre saliranno sul palcoscenico del Cotton Club I soliti ignoti jazz Orchestra con lo spettacolo “NovantEnnio”: un concerto multimediale che celebra le più belle musiche di Ennio Morricone, nell’anno (10 novembre 1928) del suo novantesimo compleanno. L’orchestra è diretta da Aldo Bassi, che firma anche tutti gli arrangiamenti originali, è un organico di 20 elementi con quattro cantanti, sezione ritmica e fiati. Gli estratti musicali dai vari film sono legati tra loro da arrangiamenti personalizzati, che spaziano tra vari generi musicali: dalla musica sinfonica al jazz, dalla bandistica alla latinoamericana, fino a sconfinare nel rock. Il risultato è un'opera di assoluto valore musicale che non si limita alla mera riproposizione delle colonne sonore. Titoli come “Sacco e Vanzetti”, “Giù la testa”, “Il Buono, il Brutto, il Cattivo”, “Per un pugno di dollari”, “Il clan dei Siciliani”, “Nuovo Cinema Paradiso” e via discorrendo (per un programma musicale di circa 90 minuti) saranno proposti al pubblico mantenendo l’idea originale di ciascun brano e arricchendola di variazioni ritmiche e improvvisazioni jazzistiche, con sullo sfondo le sequenze più significative dei film a cui si riferiscono.

COTTON CLUB
via Bellinzona, 2 (Angolo con Corso Trieste)
00198 ROMA
info e prenotazioni:
0685352527
www.cottonclubroma.it
Inizio concerto ore 22:30
Ingresso 10 euro



 Email   WebSite

Charity Café Carlo Cammarella

Comunicato:
Pierluca Buonfrate Quartet in concerto al Charity Café

Sul palcoscenico del Charity Café Pierluca Buonfrate sarà in concerto con il suo quartetto che vede la partecipazione speciale di Gegé Munari. Il Crooner romano incontra la leggenda vivente del jazz italiano in una serata all’insegna dello Swing con una formazione completata da Ettore Carucci al piano e Vincenzo Florio al Contrabbasso. Il repertorio è ispirato agli Standards degli anni ‘50 e ‘60, da Benny Golson a Clifford Brown, passando per Horace Silver, alle versioni del quintetto di Miles Davis ed anche al songbook di Mark Murphy, il tutto per esaltare l’Interplay con la “swing machine” di Gegé Munari, la prestigiosa guest della serata. Pierluca Buonfrate è tra i più conosciuti ed apprezzati cantanti jazz della capitale, con collaborazioni e progetti con musicisti di vario stile, dal tradizionale allo swing, ma anche al post-bop e al jazz moderno. Ha cantato negli “swing Maniacs” di Renzo Arbore e lavorato alla RAI in molte trasmissioni come vocalist. Docente di jazz al Saint Louis College of Music di Roma,tiene masterclass in conservatori di tutta Europa.

Charity Café
Via Panisperna 68
Inizio concerto ore 22:00
Ingresso 8 euro con consumazione
Per info chiamare 06.47825881

Perluca Buonfrate, Voce
Ettore Carucci, Piano
Vincenzo Florio, Contrabbasso
Gegè Munari, Batteria

 Email   WebSite

“With Love”: Greta Panettieri e il suo nuovo disco FIORENZA GHERARDI DE CANDEI

Comunicato:
Una vera e propria playlist dei ricordi: venerdì 9 novembre esce “With Love”, il nuovo album di Greta Panettieri, una delle migliori voci del panorama mondiale, che sta sbancando i botteghini dei teatri e dei Festival italiani e stranieri.

Da Vasco a Phil Collins, da Lucio Dalla ai Supertramp, da Pino Daniele a Stelvio Cipriani: nel nuovo album (già in prevendita su iTunes al link http://bit.ly/prevenditaITUNES) la giovane cantante e compositrice si è sbizzarrita ad arrangiare a quattro mani con il producer Andrea Sammartino alcuni dei suoi brani preferiti.
Il primo singolo - già scaricabile contestualmente alla prevendita su iTunes - è “Vivere”, il celebre brano di Vasco che apre la tracklist del disco e che sarà accompagnato da un videoclip che Greta ha girato la scorsa primavera in Francia.
Già con il fortunato disco “Non Gioco Più” Greta Panettieri aveva portato verso le sonorità del jazz tanti appassionati di musica leggera e pop che, ammaliati dalla sua voce, si sono lasciati conquistare dai nuovi arrangiamenti e anche dai diversi momenti di improvvisazione.

 Email   WebSite

06 Nov 2018

Eleonora Bordonaro a Villasanta il 16/11 Andrea Conta

Comunicato:
VILLASANTA (MB) - Venerdì 16 novembre si chiuderà con il concerto di Eleonora Bordonaro, straordinaria cantastorie in arrivo da Paternò (Catania), al Cineteatro Astrolabio di Villasanta (inizio live ore 21.30; ingresso 8-10 euro), la terza edizione della rassegna "Dancing On The Strings". In scaletta l’album di esordio “Cuttuni e lamé - Trame streuse di una canta storie”, uscito nell’ottobre del 2017 e realizzato insieme al polistrumentista e compositore Puccio Castrogiovanni, con la collaborazione di alcuni dei musicisti siciliani più rappresentativi (da Alfio Antico allo storico gruppo dei Lautari, dal talento jazz del pianista Seby Burgio e del chitarrista Denis Marino a Mario Incudine).
Interprete dalla vocalità duttile ed intensa, Eleonora Bordonaro canta in italiano, siciliano, portoghese, inglese, spagnolo e gallo-italico e, nel corso della sua carriera, ha collaborato con alcune importanti formazioni tra le quali l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica di Roma diretta da Ambrogio Sparagna. Impegnata a sperimentare le molteplici possibilità espressive della voce, Eleonora ricerca e interpreta canti siciliani di tradizione orale, dalla poesia popolare a quella dei cantastorie, dal repertorio contadino a quello sacro, con particolare attenzione al racconto del mondo femminile.
A Villasanta, Eleonora Bordonaro si esibirà insieme a Puccio Castrogiovanni (marranzano, mandolino, percussioni) e Raffaele Brancati (clarinetti, sassofono)

 Email  

E’ uscito il “Songbook” di GeGè Telesforo FIORENZA GHERARDI DE CANDEI

Comunicato:
SONGBOOK è la nuova pubblicazione di GrooveMasterEdition che raccoglie alcune fra le composizioni originali scritte e prodotte da GeGé Telesforo nell’arco della sua prestigiosa carriera. Da oggi, oltre al libro con tutti i testi e gli spartiti realizzato in collaborazione con Map Editions, “GeGè Telesforo-Songbook” è disponibile in formato mp3 remastered in tutti i digital stores tra cui iTunes: https://apple.co/2EJUOxX e Amazon: https://urly.it/3syp.
Ben Sidran, musicista, songwriter e produttore americano, presenta così il SongBook di GeGè Telesforo: "Un grande improvvisatore jazz, deve essere anche un grande compositore, perché l'improvvisazione jazz non è altro che una composizione istantanea. Per essere un grande jazzista, devi anche avere il tuo suono, la tua voce, unica e diversa dalle altre.
Con queste premesse, GeGè Telesforo è al tempo stesso un grande jazzista e un grande compositore. Le sue composizioni hanno lo stesso swing originale e l'innovazione melodica che si sente nei suoi brillanti assoli di scat, e la sua voce è personalissima sia melodicamente che ritmicamente. Sono stato ispirato più volte da questa voce a scovare parole alle sue melodie e a raccontare storie guidate dal suo fantastico senso del ritmo e dal suo profondo senso di fratellanza.
Il suo messaggio è il nostro messaggio, tra le sue mani il ponte tra jazz e funk è completo, e siamo liberi di esplorare i mondi del groove moderno e dello swing. Scrivere canzoni con GeGè è stato uno dei grandi piaceri della mia esperienza musicale ".

CONTATTI
www.groovemasteredition.it

 Email   WebSite

07 Nov 2018

Jakob Bro Trio Feat. Joey Baron & Thomas Morga Studio Alfa

Comunicato:
Mercoledì 7 novembre nuovo appuntamento per ParmaJazz Frontiere Festival: presso la Casa della Musica di Parma (Piazza San Francesco 1, ore 21,00, biglietto Intero €. 15,00, Ridotto €.12,00) in programma Jakob Bro Trio: a fianco al pluripremiato chitarrista danese ci saranno gli statunitensi Joey Baron alla batteria e Thomas Morgan al contrabbasso. Il Trio, unitosi 3 anni fa, è all’uscita del secondo disco, Bay of Rainbows, uscito per ECM lo scorso 5 Ottobre, si tratta di una registrazione live del loro concerto al Jazz Standard di New York nel Luglio 2017, sei brani che ripercorrono la carriera del chitarrista danese, pescando a piene mani dal suo repertorio. Il gruppo, dotato di un affiatamento fuori dal comune, si è conquistato un ruolo importantissimo nel mondo del jazz contemporaneo grazie ad una vitalissima, profonda ed eccellente capacità compositiva e al dono dell’improvvisazione.

 Email   WebSite

ParmaFrontiere presenta le sue creature Il Suono Studio Alfa

Comunicato:
Venerdi 9 novembre giornata dedicata alle novità per ParmaJazz Frontiere Festival: presso laFeltrinelli Libri e Musica di Parma alle ore 18,00 (ingresso libero), la presentazione delle ultime uscite discografiche firmate ParmaFrontiere. Conduce l’incontro Alessandro Rigolli che racconterà nascita e anima di un dvd e di due cd: Il suono improvviso, Norwita e Overlays.

 Email   WebSite

Il minitour milanese di Elisabetta Guido Andrea Conta

Comunicato:

MILANO - È articolato in due date il minitour milanese di Elisabetta Guido, cantante jazz in arrivo dal Salento: giovedì 29 novembre, l’artista pugliese si esibirà in duo con il pianista Yazan Greselin alla Cantina Scoffone, mentre domenica 2 dicembre sarà di scena in trio all’Osteria Milano, sempre con Yazan Greselin alle tastiere e Mirko Fait al sax. Il concerto in programma alla Cantina Scoffone di via Pietro Custodi 4 (inizio live ore 21.30; ingresso libero) si intitola “Guido/Greselin duo: Jazz for Two”: in scaletta pezzi molto noti del repertorio swing e della bossanova, ma anche brani di Chick Corea e Charles Mingus. Non mancheranno neppure alcune composizioni originali della vocalist pugliese, tra cui “Funkattivo”, che affronta il tema della violenza contro le donne e che è tratto da “The Good Storyteller”, il suo ultimo lavoro discografico; il brano “Sea Waves”, omaggio al mare del Salento; “Solo me”, pezzo che indaga la sfera più intima e i sentimenti di una donna dalla forte personalità; infine, “Non è mai un errore”, brano che fa parte della colonna sonora scritta per il cortometraggio omonimo della regista Lucia Fago.
Domenica 2 dicembre, all’Osteria Milano di via Gaetano Sbodio 30 (inizio live ore 21.30; ingresso libero), l’atmosfera diventerà più natalizia e decisamente più giocosa, visto che Greselin, Guido e Fait eseguiranno soprattutto brani gospel e standard jazz che rimandano alle festività di fine anno.
Elisabetta Guido è una cantante e un’autrice jazz che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Renzo Arbore, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Ares Tavolazzi e Paolo Di Sabatino. Grazie alla sua versatilità (è anche pianista, arrangiatrice, docente e direttrice di coro), si cimenta spesso con repertori gospel e soul e non disegna incursioni nell’ambito della lirica. Nel suo ultimo album (“The Good Storyteller”, pubblicato da Dodicilune) spicca la presenza del sassofonista Roberto Ottaviano.

 Email  

08 Nov 2018

#playlist. la sezione musicale del FLA Pescara Fabio Ciminiera

Comunicato:
#playlist.
la sezione musicale del FLA - Festival di Libri e Altre Cose curata da Fabio Ciminiera

Parlare di musica, ascoltando la musica. Questa è la chiave scelta per #playlist e, anche in questa edizione, torna a raccontare le carriere e i brani di alcuni protagonisti della storia della musica, le connessioni e i riferimenti. Con un'eccezione: uno dei tre incontri presenta un nuovo modo di raccontare la musica, legato alle possibilità offerte dal web... Buon ascolto e buona musica!

giovedì 8 novembre. ore 19. Circolo Aternino. Pescara
TU - Posiscion TU; Happy Birthday TU
Sguardo ironico e irriverente, montaggio veloce, chitarra e batteria sempre pronte: Posiscion TU e Happy Birthday TU, trasmessa da Rai Web, sono le web series che hanno rivelato il linguaggio di TU

venerdì 9 novembre. ore 20. Circolo Aternino. Pescara
Reno Brandoni - La notte in cui inventarono il rock
Rivoluzionario del rock e simbolo delle contestazioni giovanili. La notte in cui inventarono il rock racconta Jimi Hendrix ai ragazzi e sottolinea il potere comunicativo della musica.

venerdì 9 novembre. ore 21. Circolo Aternino. Pescara
Stefano Barbati - VoloNotturno (Showcase)
La chitarra acustica al centro. VoloNotturno è il quinto disco pubblicato da Stefano Barbati: un variopinto affresco musicale che concentra cinque anni di esperienze musicali, suoni e suggestioni.

sabato 10 novembre. ore 20. Circolo Aternino. Pescara
Stefano Solventi - The Gloaming
I Radiohead hanno sempre cercato forme sonore adatte a raccontare lo spirito del momento. E, nello stesso tempo, il rock è cambiato intorno a loro. Stefano Solventi mette in prospettiva le due evoluzioni

 WebSite

Trio Eccentrico @ Rossini Jazz Club, Faenza Rossini Jazz Club, Faenza

Comunicato:
Trio Eccentrico
Massimo Ghetti. flauto
Alan Selva. clarinetto
Javier Adrian Gonzalez. fagotto

Rossini Jazz Club
Faenza. Piazza del Popolo, 22

Giovedì 8 novembre 2018. ore 22
ingresso libero

Giovedì 8 novembre 2018, il Rossini Jazz Club ospita il Trio Eccentrico formato da Massimo Ghetti al flauto, Alan Selva al clarinetto e Javier Adrian Gonzalez al fagotto. La rassegna diretta da Michele Francesconi si presenta in questa stagione con due cambiamenti sostanziali: il Bistrò Rossini di Piazza del Popolo è il nuovo "teatro" per i concerti che si terranno di giovedì. Resta immutato l'orario di inizio alle 22. Il concerto è ad ingresso libero.

Dialoghi Ininterrotti è il progetto che il Trio Eccentrico presenta al Rossini Jazz Club: un percorso originale che, grazie agli arrangiamenti di Paolo Geminiani, Gabriele Bertozzi e Daniele Faraotti, parte da alcuni celebri standards di George Gershwin per arrivare a Chick Corea passando da Stravinsky e Piazzolla.

Il Trio Eccentrico nasce dall'incontro di tre musicisti provenienti da diverse esperienze artistiche e che, ormai da quasi quindici anni, danno vita a questo inconsueto progetto. Il nome "Eccentrico" deriva infatti dall'intenzione non strettamente "classica", anzi esteticamente distante dall'idea consueta di trio da camera - vale a dire con l'utilizzo del violino, del violoncello e del pianoforte – pur mantenendo la sostanza timbrica e la cura dell'espressione, sempre rigorosa ed elegante.

 WebSite

09 Nov 2018

10 novembre: Roberto Bonati presenta Parfois la Nu Studio Alfa

Comunicato:
Il 10 novembre alla Casa della Musica di Parma Roberto Bonati (contrabbasso) presenterà Parfois la Nuit (A volte la notte): un nuovo progetto realizzato con il collaboratore di vecchia data Anthony Moreno (batteria) e i due giovani musicisti Gabriele Fava (sassofono) e Luca Perciballi (chitarra). Un quartetto d’eccezione che vede, insieme al ritorno di Tony Moreno, due generazioni riunite a dipingere i colori della notte, in un nuovo ed originale progetto.
Roberto Bonati compone e dipinge una suite dedicata alla notte, alla sua magia, ai suoi colori più reconditi e alla sua emozionalità profonda. Un quadro notturno che conduce passo passo verso l’alba. Un quadro, ma anche una meditazione sul momento più rumoroso dei nostri pensieri e delle nostre emozioni: mentre fuori risuona il silenzio.
Per compiere questo viaggio nel buio ha scelto un quartetto illuminato dalla forza dell’amicizia, quella lontana con Tony Moreno (amico d’oltreoceano, ma anche amico da anni), e dall’energia della gioventù, quella di Gabriele Fava e Luca Perciballi, un tempo allievi di Bonati, ora compagni di viaggio.

Parfois la nuit est difficile,

on ne la comprend pas, parfois,

avec sa couleur, ses lumières,

ses ténèbres joyeuses, le noir de son obscurité,

le bruit de la pluie, l’aube qui viendra.

Parfois la nuit est suspendue,

quelque fois elle a une grâce particulière, une beauté douloureuse.

La nuit, toujours inconnue, parfois mystérieuse.



A volte la notte è difficile,

non la si capisce, a volte,

coi suoi colori, le sue luci,

le sue tenebre gioiose. Il nero della sua oscurità,

il rumore della pioggia, l’alba che verrà.

A volte la notte è sospesa,

qualche volta ha una grazia particolare, una bellezza dolorosa.

La notte, sempre sconosciuta, a volte misteriosa.

 Email  

12 Nov 2018

TangoMinas @ Rossini Jazz Club, Faenza Rossini Jazz Club

Comunicato:
Giovedì 15 novembre 2018, la stagione del Rossini Jazz Club di Faenza prosegue con il concerto di Tango Minas, formazione tutta al femminile composta da Francesca Esposito al canto e alla voce recitante, Pamela Falconi al flauto, Carmen Falconi al pianoforte e Giulia Costa al violoncello. La rassegna diretta da Michele Francesconi si presenta in questa stagione con due cambiamenti sostanziali: il Bistrò Rossini di Piazza del Popolo è il nuovo "teatro" per i concerti che si terranno di giovedì. Resta immutato l'orario di inizio alle 22. Il concerto è ad ingresso libero.

Acquaforte è un viaggio/affresco fatto di parole e suoni. Il ritratto contrastato di una musica che ha accompagnato la storia dell'Argentina, facendosi - alternativamente - ora effigie del potere, ora canto di libertà: poetica, contraddittoria ma sempre viva. In Acquaforte, le note degli strumenti si uniscono alla voce di Francesca Esposito che - incidendo l'aria - si fa canto e racconto per accompagnare lo spettatore in un mondo fatto di passioni, nostalgia, rabbia, poesia e storia. Un mondo molto più complicato di quello che traspare dai mille stereotipi del e sul tango e - proprio per questo - molto, molto più affascinante.

 WebSite

Jazz 'n Fall 2018 @ Pescara STM "Luigi Barbara"

Comunicato:

Mercoledì 14 novembre si apre a Pescara la diciannovesima edizione di Jazz 'n Fall, la rassegna di jazz diretta da Lucio Fumo e contenuta all'interno del cartellone musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara”. Il Teatro Massimo di Pescara ospiterà tre giorni di concerti con musicisti di grande respiro internazionale come Antonio Sanchez e Fabrizio Bosso a fianco di alcuni tra i talenti più interessanti del panorama nazionale come Emilia Zamuner (in duo con il contrabbassista Massimo Moriconi), Alessandro Lanzoni e i musicisti della New Talents Jazz Orchestra diretta da Mario Corvini.

Il programma di Jazz 'n Fall sarà aperto, come si diceva sopra, mercoledì 14 novembre 2018 dal concerto di Antonio Sanchez & Migration e prosegue, giovedì 15 novembre, con il duo formato da Emilia Zamuner e Massimo Moriconi e con la New Talents Jazz Orchestra diretta da Mario Corvini. Venerdì 16 novembre, infine, la rassegna si completa con il piano solo di Alessandro Lanzoni e con "Voce di terra", concerto che vedrà impegnati il Fabrizio Bosso Quartet e l'Estro String Orchestra sulle musiche composte e dirette da Paola Crisigiovanni.

Jazz 'n Fall si svolgerà al Teatro Massimo di Pescara. Il biglietto di ingresso per le singole serate costa 20€ (ridotto a 15€ per i soci della Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara") e si può acquistare sui circuiti online e a Pescara, presso la sede di Via Liguria. Le tre serate avranno inizio alle ore 21.

Programma dei Concerti

Teatro Massimo
Pescara. Via Caduta del Forte, 15

14 novembre
Antonio Sanchez & Migration

15 novembre
Emilia Zamuner & Massimo Moriconi
New Talents Jazz Orchestra (Mario Corvini, direttore - Vittorio Cuculo, sax solista)

16 novembre
Alessandro Lanzoni Piano Solo
Fabrizio Bosso Quartet & Estro String Orchestra (Paola Crisigiovanni, musica e direzione)


Biglietto di ingresso. 20€ (Soci STM Luigi Barbara: 15€)

 WebSite

13 Nov 2018

Antonio Ballista il 17/11 a Milano Andrea Conta

Comunicato:
Si intitola “Hit Parade - Due secoli di canzoni” il concerto che sabato 17 novembre (ore 17.30; ingresso 10 euro + 5 di tessera), per il sesto appuntamento dell’Atelier Musicale, vedrà protagonista alla Camera del Lavoro di Milano il pianista Antonio Ballista.
Il programma sarà assolutamente trasversale: nel suo recital, il grande musicista milanese esplorerà il mondo della canzone. Ballista è una delle personalità di maggior rilievo degli ultimi decenni della storia pianistica italiana ed è diventato celeberrimo per aver costituito un duo con Bruno Canino, dando vita a un sodalizio tra i più fecondi della musica eurocolta nell’Italia del secondo Novecento, duo per il quale hanno scritto compositori come Berio, Stockhausen, Ligeti, Bussotti, Donatoni e tanti altri autori di primissimo piano. Ma Antonio Ballista è anche un interprete che realizza progetti di assoluta originalità, con repertori inusuali che - come afferma lui stesso - «conducono a nuove abitudini di ascolto e vanificano le distinzioni tra i generi».
Il pianista milanese affronterà, nel concerto dell'Atelier, il tema della “canzone” in un viaggio lungo due secoli di musica e di modi di concepire questa semplice struttura, accostando autori e generi diversissimi tra loro, da Debussy a Ellington, da Wagner a Liszt, da Lehar a Puccini, da Grieg a Gershwin, da Lennon-McCartney a Satie e tanti altri autori dell’Ottocento e del Novecento. Una sequenza suggestiva e affascinante che consentirà di mettere a confronto logiche compositive eterogenee, con differenze evidenti, ma anche con le connessioni, i prestiti, le influenze i fili rossi con cui si legano tra loro pagine classiche, jazzistiche e popular scelte in un catalogo sterminato. Molte sono composizioni già pensate per l’esecuzione pianistica, altre sono state arrangiate per il concerto e tutte verranno eseguite al di là di ogni cronologia o distinzione di genere.

 Email   WebSite

14 Nov 2018

ParmaJazz Frontiere 2018: al via le Masterclass! H Studio Alfa

Comunicato:
Dopo due giorni di grande musica dedicata a Misha Mengelberg, Lunedì 19 novembre (Conservatorio Arrigo Boito di Parma - Via del Conservatorio, 27/b) ParmaJazz Frontiere Festival apre la sezione della formazione, centrale nella filosofia e nel programma di questo festival, con la Masterclass di Han Bennink. Assieme al geniale e pirotecnico percussionista polistrumentista olandese, ci saranno la violinista americana Mary Oliver e il trombonista olandese Wolter Wierbos. Obiettivo della masterclass approfondire gli aspetti e le tecniche della così detta composizione istantanea. L’iniziativa nasce dalla collaborazione fra il ParmaJazz Frontiere Festival e il Conservatorio Arrigo Boito di Parma.

 WebSite

17 Nov 2018

Enrico Intra il 24/11 all'Atelier di Milano Andrea Conta

Comunicato:
MILANO - Per il settimo appuntamento stagionale, sabato 24 novembre l’Atelier Musicale ospiterà nell’auditorium G. Di Vittorio della Camera del Lavoro Enrico Intra, in concerto in piano solo (ore 17.30; ingresso 10 euro + 5 euro di tessera).
Per Intra, il piano solo è un terreno di esplorazione delle possibilità dello strumento, di cui il grande jazzista milanese fa suonare tutte le sue parti, dalla tastiera alla cordiera e persino la cassa armonica, utilizzando le più ampie sfumature di suono, di quel suono di pianoforte che sotto le sue dita trova un’identità timbrica assolutamente riconoscibile: dalla morbidezza vellutata all’incisiva percussività, il tocco di Intra è tra i più riconoscibili e vari, spazia da pianissimo sussurrati a improvvisi fortissimo e non dimentica tutto quanto sta in mezzo ai suoi estremi, secondo un uso delle dinamiche che nel jazz (e nella musica pianistica tout court) Ellington portò a un grado di sofisticazione assoluto.
Il concerto dell’Atelier, una delle non frequenti occasioni in cui Intra si cimenta nella dimensione della solo performance, sarà l’occasione per presentare la sua “via italiana al jazz”, cioè il suo modo di vivere questa musica, in cui il retroterra culturale europeo ha preso il posto dei modelli americani. Un modo di fare jazz di cui il pianista milanese è stato uno dei pionieri non solo in Italia, ma nell’intero Vecchio Continente.
Da qualche anno Intra ama far dialogare le proprie composizioni e il suo modo di costruire la musica con pagine di autori italiani di canzoni, privilegiando le personalità di Gino Paoli, del suo grande amico Enzo Jannacci, Domenico Modugno (da lui affrontato anche come arrangiatore di Big Band) e di altri noti autori del nostro mondo musicale “popular”. Sotto le dita di Enrico Intra, le canzoni italiane troveranno una nuova dimensione e un nuovo contesto espressivo, denso di contenuti e privo di orpelli.


 Email   WebSite

18 Nov 2018

Dejan Terzic 4et al Circolo del Jazz Thelonious Circolo del Jazz Thelonious

Comunicato:
Venerdì 7 dicembre terzo appuntamento della stagione 2018/2019 del Circolo del Jazz Thelonious di Trieste: alle ore 21.00 presso la Casa della Musica / Scuola 55 di via dei Capitelli 3 sarà ospite il

DEJAN TERZIC 4ET
Dejan Terzic - batteria
Bojan Zulfikarpašić - pianoforte
Chris Speed - sax
Martin Penman - contrabbasso


Quella allestita da Dejan Terzić – batterista tedesco di origini bosniache – è una formazione di tutto rispetto. Accanto al virtuoso pianista serbo Bojan Zulfikarpašić troviamo il prolifico contrabbassista neozelandese Matt Penman (presente in oltre un centinaio di registrazioni, molte con nomi eccellenti) e Chris Speed, sassofonista, clarinettista e compositore dell’avanguardia newyorchese tra i più in vista. Una sorta di super gruppo atipico – lontano dai roboanti ammiccamenti in cui talvolta si inciampa – che esibisce un affiatamento e una compostezza tipica di un ensemble di lungo corso. Merito dell’attitudine dei protagonisti a mettersi al servizio di un’idea comune: la scrittura di Terzić, attenta alla forma pur nel rispetto delle singole libertà.
Il drumming di Terzić è esuberante quanto basta: l’energia, indirizzata nel posto giusto al momento giusto, valorizza le dinamiche interne al gruppo e offre un’interessante e mai banale varietà di atmosfere. Che non tragga in inganno la presenza di due musicisti di origine balcanica, a prevalere sono sonorità e metriche metropolitane. Speed è maestro in questo tipo di approccio, mentre Bojan Z trova un efficace equilibrio tra la ricchezza espressiva che lo contraddistingue ed asciutte ed efficaci armonizzazioni.





Ingresso €10
Ingresso gratuito per i soci del Circolo del Jazz Thelonious, che possono prenotare il loro posto inviando una mail, un sms o tramite Whatsapp entro la mattinata dell'evento.

Info: 3200480460 / thelonious.trieste@gmail.com

 Email  

20 Nov 2018

15 Dicembre: Angel's Song, Stefano Guazzo Count Basie Jazz Club GENOVA

Comunicato:
Sabato 15 Dicembre, ore 22,00 - Ingresso 12 euro + tessera arci
INFO E PRENOTAZIONE POSTI: Tel: 345 2650347 / e-mail: info@countbasie.it / www.countbasie.it
SABATO JAZZ: Angel's Song: presentazione cd - Guazzo 4tet

Stefano Guazzo - Sax
Daniele Gorgone - Pianoforte
Michelangelo Scandroglio - Contrabbasso
Andrea Melani – Batteria

Angel's Song è il nuovo disco del sassofonista Stefano Guazzo. Il suo è un jazz, immediato, diretto, senza fronzoli, di facile fruizione ma che richiede esperienza esecutiva e bravi interpreti. E infatti gli sono accanto musicisti esperti come Daniele Gorgone al pianoforte, Massimiliano Rolff al contrabbasso e Andrea Melani alla batteria.

 Email   WebSite

Gran Finale Romaeuropa 25 novembre Romaeuropa Festival

Comunicato:
GRAN FINALE DEL ROMAEUROPA FESTIVAL ALL’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

Domenica 25 novembre – Maratona musicale dalle 16 alle 22.30

La trentatreesima edizione di Romaeuropa Festival, quest'anno come non mai "Between worlds", si chiude con una grande giornata finale all’Auditorium Parco della Musica di Roma domenica 25 novembre: dalle ore 16 alle 21, si passano il testimone cinque concerti per evidenziare la necessità di riflessione e accoglienza senza dimenticare il fare “festa” come gioiosa pratica di inclusione.

Protagonisti della serata la star del Benin Angélique Kidjo nella sua unica data italiana di presentazione del nuovo disco Remain in Light by Talking Heads, Matthew Herbert, per la prima volta in Italia, sul palco della Sala Santa Cecilia con la sua Brexit Big Band, l’artista visivo e musicista giapponese Ryoji Ikeda in un doppio appuntamento e il musicista contemporaneo Franco D’Andrea Octet, sul palco con il suo Octet con Intervals I – II.


Ryoji Ikeda – Eklekto | music for percussion | Prima nazionale
Sala Petrassi - h 16 - da € 15 a 30

Franco D’Andrea Octet - Intervals I – II
Teatro Studio Borgna - h 17 - da € 15 a 20

Ryoji Ikeda- datamatics [ver. 2.0]
Sala Petrassi - h 18 - da € 15 a 30

Angélique Kidjo - Remain in Light by Talking Heads
Sala Sinopoli - h 19 - da € 15 a 30

Matthew Herbert’s Brexit Big Band
Sala Santa Cecilia - h 21 - da € 15 a 30

 WebSite

21 Nov 2018

Emanuele Coluccia in concerto a Parma FIORENZA GHERARDI DE CANDEI

Comunicato:
Venerdì 23 novembre Emanuele Coluccia torna sul palco nell’ambito del tour dedicato al suo album “Birthplace” prodotto da Workin’ Label con il sostegno di Puglia Sounds Records 2018. Alle 21.30 sarà difatti in concerto a Parma presso il Circolo Giovane Italia (via John Fitzgerald Kennedy, 7) in trio con il contrabbassista Giampaolo Laurentaci e il batterista Dario Congedo: info e prenotazioni al 320.1992273.

Emanuele Coluccia, che ha trascorso molti anni della sua carriera negli Stai Uniti, è una delle figure più talentuose e eclettiche del panorama musicale italiano: pianista, sassofonista, polistrumentista, arrangiatore, compositore, direttore d'orchestra, didatta, Coluccia ha condotto il suo percorso artistico parallelamente tra Europa e States, facendo definitivamente ritorno in Italia qualche anno fa.

Gli 8 brani originali di “Birthplace” (disponibili su Spotify al link http://bit.ly/spotifyBIRTHPLACE)

segnano proprio la ricapitolazione di un percorso, un ritorno al luogo di origine, dove il potenziale è al massimo e le possibilità infinite, punto di partenza di una nuova vita. Nella tracklist anche la rivisitazione del celebre brano di Paolo Conte “Azzurro”:
“Il brano appartiene al mio immaginario infantile. Da piccolo lo ascoltavo su 45 giri e ci ballavo sopra. L'originale è musicalmente molto semplice e mi sono divertito molto a riarmonizzarlo, cambiandone il colore, che da azzurro diventa un colore molto misterioso.”

 Email   WebSite

22 Nov 2018

Emilio Marinelli Dope3 @ Rossini Jazz Club, Faenza Rossini Jazz Club, Faenza

Comunicato:
Emilio Marinelli Dope 3
Emilio Marinelli. pianoforte, tastiere, live electronics
Gabrielele Pesaresi. contrabbasso, basso elettrico
Stefano Paolini. batteria, kaos pad, live electronics
John Michael Mawushie. beat-box, live electronics

Rossini Jazz Club
Faenza. Piazza del Popolo, 22

Giovedì 22 novembre 2018. ore 22
ingresso libero

web: www.bistrorossini.it
social network: www.facebook.com/rossini.jazzclub; www.twitter.com/rossinijazzclub; www.instagram.com/rossinijazzclub

Giovedì 22 novembre 2018, il Rossini Jazz Club di Faenza propone il concerto di Emilio Marinelli Dope 3 con Emilio Marinelli al pianoforte e alle tastiere, Gabrielele Pesaresi al contrabbasso e al basso elettrico, Stefano Paolini alla batteria e al kaos pad e John Michael Mawushie al beat-box. La rassegna diretta da Michele Francesconi si presenta in questa stagione con due cambiamenti sostanziali: il Bistrò Rossini di Piazza del Popolo è il nuovo "teatro" per i concerti che si terranno di giovedì. Resta immutato l'orario di inizio alle 22. Il concerto è ad ingresso libero.

Il concerto dell'Emilio Marinelli Dope 3 è un viaggio musicali ricco di contaminazioni e suggestioni sonore tra jazz, elettronica e nuove tendenze della Black Music.

 WebSite

24 Nov 2018

Eleonora Bianchini e Laura Lala all’Auditorium FIORENZA GHERARDI DE CANDEI

Comunicato:
Un viaggio dalle sonorità raffinate che spaziano dal pop-rock acustico al jazz ai ritmi latinoamericani: venerdì 14 dicembre all’Auditorium Parco della Musica di Roma, un doppio live d’eccezione. Alle 21 salirà sul palco del Teatro Studio la cantante, chitarrista e compositrice Eleonora Bianchini per presentare “Surya”, il suo nuovo e quinto album (ed. Filibusta Records), dal carattere intimista e dalla vena autorale. Surya nella mitologia indiana è il Dio del Sole e rappresenta per l’artista l’illuminazione, un “racconto sonoro di un percorso di evoluzione esistenziale”, crocevia delle esperienze musicali raccolte durante i suoi lunghi viaggi tra Stati Uniti, Sud America e India: “Soprattutto gli anni trascorsi al Berklee College of Music di Boston e quelli in Ecuador hanno influenzato le mie composizioni musicali, per lo studio del jazz ed il “colpo di fulmine” avvenuto con i ritmi e le melodie Sudamericane: la musica afro-peruviana e criolla del Perù, la zamba e la chacarera dell’Argentina, las tonadas del Venezuela ed i pasillos ecuadoriani.”
Durante il suo set, sarà accompagnata dai due musicisti che l’anno accompagnata nella registrazione del disco e negli arrangiamenti: il bassista Marco Siniscalco e il batterista Alessandro Marzi, più il pianista Seby Burgio. Dopo il suo set, insieme alla stessa formazione e con Ousmane Coulibaly alla kora, salirà sul palco la cantante e autrice Laura Lala che presenterà il suo album “Coraggio”: la parola utilizzata per il titolo accompagna l’artista come un piccolo mantra ed è il motore della musica che ha scritto, imprescindibile dal vissuto e dalla sua lingua madre: il dialetto siciliano.
La musica è il linguaggio con cui giura di “dire la verità, tutta la verità, nient'altro che la verità”.
I biglietti per il doppio concerto sono acquistabili in prevendita su TicketOne al link http://bit.ly/ticketone14dicembre.

 Email   WebSite

29 Nov 2018

Luca Ciarla Solorchestra @ Rossini Jazz Club Rossini Jazz Club, Faenza

Comunicato:
Giovedì 29 novembre, sempre alle 22, la stagione del Rossini Jazz Club di Faenza prosegue con Luca Ciarla Solorchestra, il concerto in solo del violinista Luca Ciarla. La rassegna diretta da Michele Francesconi si presenta in questa stagione con due cambiamenti sostanziali: il Bistrò Rossini di Piazza del Popolo è il nuovo "teatro" per i concerti che si terranno di giovedì. Resta immutato l'orario di inizio alle 22. Il concerto è ad ingresso libero.

Un violino, alcuni strumenti giocattolo. Passo dopo passo, con un pedale loop, Luca Ciarla esegue dal vivo tutte le parti, suonando il violino come una chitarra, un violoncello o una percussione. Un fantasioso mondo musicale in cui il musicista canta, fischia, suona altri piccoli strumenti e aggiunge sempre nuovi passaggi virtuosistici: la musica si evolve continuamente trasformandosi in una vera e propria “solo string band”. Il programma presenta insoliti arrangiamenti di brani della tradizione popolare italiana, musiche del bacino del Mediterraneo e composizioni originali.

 WebSite

30 Nov 2018

Mattia Parissi Trio e Òligo (doppio concerto) Rossini Jazz Club, Faenza

Comunicato:
Giovedì 6 dicembre, alle 22, si terrà il primo doppio concerto della stagione del Rossini Jazz Club di Faenza. Sul palco infatti si esibiranno il Mattia Parissi Trio, formato da Mattia Parissi al pianoforte, Emanuele Di Teodoro al contrabbasso e Andrea Ciaccio alla batteria, e, a seguire, Òligo, il trio costituito da Enrico Ronzani al pianoforte, Henrique Molinario al contrabbasso e Giacomo Scheda alla batteria. La rassegna diretta da Michele Francesconi si presenta in questa stagione con due cambiamenti sostanziali: il Bistrò Rossini di Piazza del Popolo è il nuovo "teatro" per i concerti che si terranno di giovedì. Resta immutato l'orario di inizio alle 22. Il concerto è ad ingresso libero.

 WebSite
.
Mese precedente