inserisci comunicato ! Archivio Comunicati
Mese precedente Mese successivo

Luglio 2019

01 Lug 2019

JAZZ, PREMIO MASSIMO URBANI, VINCE ELIAS LAPIA (1) Musicamdo Jazz

Comunicato:
La magia della Rocca Borgesca di Camerino, simbolo di resistenza e rinascita che si erge da secoli a guardia del centro storico ancora devastato dal sisma e le note dei tanti giovani jazzisti che proprio nella città ducale vedono nascere la propria carriera artistica professionale. In questo scenario, nel weekend scorso, si sono svolte le giornate finali della XXIII edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani, il più importante concorso italiano per solisti jazz, ideato da Paolo Piangerelli e ora diretto da Daniele Massimi e da Musicamdo Jazz con il supporto del Comune di Camerino e di numerosi partner e sponsor privati.

A conquistare il primo posto c’è Elias Lapia, sassofonista di 23 anni che studia al conservatorio de L’Aia, in Olanda; a lui va anche il premio Nuovo Imaie che prevede 8 concerti organizzati nei prossimi 12 mesi. Al secondo posto, ex aequo, Vittorio Cuculo sassofonista romano di 25 anni e Federico Calcagno clarinettista milanese di 24 anni che si aggiudica anche il premio della critica. A chiudere il podio Mattia Parissi, pianista ascolano di 24 anni. La borsa di studio di Nuoro Jazz va ad Andrea Cardone sassofonista chietino di 16 anni, mentre quella del Fara Music Summer School a Federica Lorusso, pianista barese di 23 anni. Il pubblico ha premiato invece Antonio D’Agata, chitarrista di Campobasso di 28 anni e sui social ad avere la meglio è stata Simona Trentacoste, cantante palermitana di 24 anni.

 Email   WebSite

JAZZ, PREMIO MASSIMO URBANI, VINCE ELIAS LAPIA (2) Musicamdo Jazz

Comunicato:
A presiedere la giuria quest’anno il sassofonista Francesco Cafiso. «Il livello generale è altissimo, e questo ci ha complicato le cose nel decretare il vincitore. C’è talento e studio dietro ad ogni concorrente. Il premio è incontro e confronto, il fatto di esserci e di stare a contatto con altri musicisti è di per sè molto importante.»

Grande soddisfazione nelle parole poi di Elias Lapia «Nella mia testa il Premio era quasi un rito di passaggio obbligatorio – racconta – lo avevo provato 6 anni fa portando a casa una borsa di studio e ripromettendomi di riprovarlo una volta stato più maturo musicalmente parlando. Oggi vincerlo è realizzare il sogno di quel ragazzino. Per me – continua – il Premio Urbani è stato un momento da vivere e gustare nel confronto con gli altri, non l’ho vissuto con l’adrenalina della competizione fine a se stessa». Grazie al primo posto, Elias Lapia potrà ora incidere il suo primo disco e pare che abbia già in cantiere qualcosa con il suo quartetto che dall’Italia valica le alpi e arriva sino al mare del nord de L’Aia.

Sono stati quest’anno oltre 150 i giovani jazzisti a partecipare al Premio, selezionati in tre semifinali svoltesi nei jazz club di Torino, Roma e Lecce e sono solo in 10 i talenti giunti alla due giorni camerte. «Una finale di grande qualità – racconta soddisfatto Massimi - Tutti i finalisti hanno onorato al meglio questa edizione e a tutti loro auguriamo un futuro di soddisfazioni artistiche e nella vita – continua - La Rocca Borgesca di Camerino “occupata” per 2 giorni dal jazz rappresenta oggi il simbolo di una Camerino che resiste e che vuole ripartire proprio dalla ricerca della bellezza».

 Email   WebSite

02 Lug 2019

Roccella Jazz 2019: il programma di luglio Synpress44 Ufficio stampa

Comunicato:
39 anni di Roccella Jazz Festival. Un appuntamento importante per la popolarissima rassegna calabrese, che alla vigilia del quarantennale presenta una XXXIX edizione articolata in più sezioni e anticipata da un programma a luglio, prima della kermesse agostana. La prima sezione si svolgerà dall’11 al 13 luglio a Largo Colonne Rita Levi Montalcini, con un prologo il 7 luglio: è una mini rassegna che fa da preludio al programma forte di agosto, che si terrà dal 12 al 24 con concerti nelle tradizionali location, con masterclass, workshop, installazioni multimediali, seminari e mostre. Saranno circa 148 i musicisti coinvolti, 45 quelli provenienti dall’estero; su un totale di 23 concerti, più della metà saranno prime assolute e prime nazionali.
Tra i partecipanti Joyce Elaine Youille, Arturo Annecchino, Aldo Bagnoni, Angelo Olivieri e uno spettacolo su Fabrizio De André

 Email   WebSite

03 Lug 2019

Brain Zone Music Festival Daniele Cecchini

Comunicato:
4 luglio
Castelletto di Brenzone, Museo Etnografico
ore 18:30: FRANCESCO BEARZATTI

Assenza di Brenzone sul Garda, Piazza San Niccolò
ore 20: Laurelight
ore 21: Miss Cekka Lou & Professor Pee Wee
ore 22: Contrada Lorì
ore 23:15: Bayou Moonshiners

5 luglio
Castelletto di Brenzone, porto
ore 18:30: Piano Story
ore 19:30: Laurelight

Castelletto di Brenzone, piazzetta Olivo, ore 20
Miss Cekka Lou & Professor Pee Wee

concerto itinerante, ore 20:30
Magicaboola Brass Band

Castelletto di Brenzone, Museo Etnografico, ore 21
VALERIO CORZANI

Castelletto di Brenzone, Piazza M.M.D. Mantovani, ore 22:30
“Etta James Tribute”

6 luglio
concerto itinerante, ore 10:30
Magicaboola Brass Band

Spiaggia Acquafresca, ore 17:30
MAURO OTTOLINI “Sea Shell”
con Orchestra “Mosaika” diretta da Marco Pasetto
special guest Valerio Corzani di Radio RAI

Porto di Brenzone sul Garda, ore 19
Piano Story & Stephanie Ocean Ghizzoni

Castelletto di Brenzone, Museo Etnografico, ore 21
ELOISA ATTI

Porto di Brenzone sul Garda
ore 21: Laurelight
ore 22:15: VANESSA TAGLIABUE YORKE

Spiaggia Acquafresca, ore 23:30
Jam Session con i musicisti del Festival

7 luglio
Porto di Brenzone sul Garda, Garden Hotel Du Lac, ore 07
Laura Masotto

Castelletto di Brenzone, Piazza M.M.D. Mantovani
ore 10: Banda di Castelletto
concerto sulla barca e itinerante con Magicaboola Brass Band & Mauro Ottolini
ore 12: Bayou Moonshiners

Spiaggia Acquafresca
ore 17:30: ELOISA ATTI
ore 18:30: Bayou Moonshiners

Castelletto di Brenzone, porto, ore 19
Claudia Bidoli

Castelletto di Brenzone, Museo Etnografico, ore 21
VINCENZO VASI & VALERIA STURBA

Magugnano, Piazza Ferrari
ore 21:30: Magicaboola Brass Band
ore 22:30: “RAPHAEL GUALAZZI sings, MAURO OTTOLINI swings”

Informazioni:
brenzonemusicfestival@gm ail.com
I.A.T. Porto di Brenzone: tel. 045 7420076

Tutti i concerti sono gratuiti

Direttore artistico: Mauro Ottolini

 Email   WebSite

Notti Magiche a Campo Daniele Cecchini

Comunicato:
venerdì 9 agosto
Campo di Brenzone, ore 21:30
FABIO CONCATO
Fabio Concato (voce), Ornella D’Urbano (arrangiamenti, pianoforte, tastiere),
Stefano Casali (basso), Larry Tomassini (chitarre), Gabriele Palazzi (batteria)

sabato 10 agosto
Campo di Brenzone, ore 21:30
FABRIZIO BOSSO & MAURO OTTOLINI
“Stroryville Story”
Fabrizio Bosso (tromba), Mauro Ottolini (trombone), Vanessa Tagliabue Yorke (voce),
Glauco Benedetti (sousafono), Paolo Birro (pianoforte), Paolo Mappa (batteria)

Informazioni:
brenzonemusicfestival @gmail.com
www.brenzone.it

Informazioni e prevendite:
I.A.T. di Porto di Brenzone sul Garda
tel. 045 7420076
email: ctgbrenzone@gmail.com

Biglietti:
posto unico 15 euro

Bambini fino a 10 anni compiuti: 5 euro

Si raccomanda di munirsi di torce e di calzature adatte a percorrere una mulattiera.
Da Magugnano si sale prima su strada asfaltata poi su mulattiera per circa 15/20 minuti

 Email   WebSite

04 Lug 2019

Jochen Rueckert 4tet il 13/7 a Gallarate Andrea Conta

Comunicato:
Continua in provincia di Varese la decima edizione di JAZZaltro: sabato 13 luglio (ore 21; ingresso libero), nello spazio antistante al museo Maga di Gallarate, è in programma il live del superquartetto guidato dal batterista e compositore tedesco Jochen Rueckert (da anni residente a New York) e completato da tre formidabili e affiatatissimi jazzisti statunitensi quali il chitarrista Mike Moreno, il contrabbassista Matt Penman e il sassofonista Chris Cheek. Quest’ultimo, in particolare, è una delle voci più interessanti dell’attuale scena jazz americana per personalità ed espressività e vanta collaborazioni con artisti del calibro di Paul Motian, Charlie Haden, Bill Frisell, Tom Harrell, Kurt Rosenwinkel, Brad Mehldau, Lee Konitz, Joshua Redman, Chris Potter e Mark Turner.
Il concerto è promosso dall’assessorato alla Cultura del comune di Gallarate e, in caso di maltempo, si svolgerà all’interno del museo.
Jochen Rueckert si è fatto conoscere a livello internazionale non solo grazie al duraturo sodalizio con il chitarrista Kurt Rosenwinkel e con il suo New Quartet, ma anche militando dal 2000 nel piano trio di Marc Copland e collaborando con musicisti quali Sam Yahel, Seamus Blake e Will Vinson.
A Gallarate, Rueckert, classe ’75, attivo anche nell’ambito della musica elettronica, presenterà quasi esclusivamente composizioni originali in cui il tempo swingante e le figure poliritmiche della sua batteria sono al servizio di un jazz moderno, che ha ereditato e sviluppato l’eredità del bop con freschezza ed estro e con una notevole attenzione per le melodie ma anche per una certa varietà strutturale dei pezzi.

 Email   WebSite

MONFORTINJAZZ 2019 (1) MONFORTINJAZZ

Comunicato:
MONFORTINJAZZ 2019
Monforte d’Alba
Auditorium Horszowski

martedì 9 luglio
MARCUS MILLER
“Laid Black"
biglietti 50/40€ + dp

venerdì 12 Luglio
GRAHAM NASH
Platea numerata 45€ + dp
Tribuna non numerata 35€ + dp

venerdì 26 luglio
CALEXICO AND IRON&WINE
biglietti 35€ posto unico + dp

domenica 28 luglio
XAVIER RUDD
biglietti 40€ posto unico + dp

sabato 3 Agosto
MARIO BIONDI
Platea numerata 70€ + dp
Tribuna non numerata 50€ + dp


La quarantaduesima edizione di Monfortinjazz, lo storico festival che dal 1977 porta la musica italiana e internazionale nell’auditorium all’aperto Horszowski di Monforte d’Alba, con cinque straordinari concerti renderà unica l’estate 2019 nel cuore delle Langhe piemontesi.

MARCUS MILLER, sessantenne musicista di New York, ha messo il suo basso e la sua sapienza musicale, qualche volta anche come produttore, al servizio dei più grandi, da David Sanborn a Miles Davis, un album con Michael Petrucciani e collaborazioni con Eric Clapton, Aretha Franklin, Jay-Z, Elton John, George Benson, Herbie Hancock e Wayne Shorter. Nel concerto di apertura di questa edizione di Monfortinjazz, martedì 9 luglio, presenterà, insieme al meglio della sua musica, le composizioni parte dell’ultimo album, Laid Back: il basso protagonista di un live di grande classe e nel quale convivono le mille sfumature che tracciano un percorso fra jazz, fusion e funk.

Pochi possono vantare una carriera straordinaria in campo artistico come GRAHAM NASH, che con un esclusivo concerto in trio è il secondo ospite di Monfortinjazz. Venerdì 12 luglio, per una delle due date italiane di quest’estate, l’Auditorium Horszowki di Monforte d’Alba si colmerà dei successi collezionati da questo artista nei suoi settantacinque anni di vita. Tantissime le sue canzoni passate alla storia come colonna sonora dell'ultimo mezzo secolo, prima con gli Hollies e poi con Crosby, Stills e Young, fino a This Path Tonight (2016), sua ultima fatica discografica.

 Email   WebSite

MONFORTINJAZZ 2019 (2) MONFORTINJAZZ

Comunicato:
MONFORTINJAZZ 2019
Monforte d’Alba
Auditorium Horszowski

martedì 9 luglio
MARCUS MILLER
“Laid Black"
biglietti 50/40€ + dp

venerdì 12 Luglio
GRAHAM NASH
Platea numerata 45€ + dp
Tribuna non numerata 35€ + dp

venerdì 26 luglio
CALEXICO AND IRON&WINE
biglietti 35€ + dp

domenica 28 luglio
XAVIER RUDD
biglietti 40€ + dp

sabato 3 Agosto
MARIO BIONDI
Platea numerata 70€ + dp
Tribuna non numerata 50€ + dp

Lo avevano promesso lo scorso anno, quando un violento nubifragio aveva colpito l’Auditorium Horszowski allagando il palco, già pronto per il concerto. E in effetti i CALEXICO tornano e, per il concerto del 26 luglio, il vocalist e chitarrista Joey Burns e il batterista John Convertino non saranno soli: dopo 14 anni sul palco ci sarà IRON & WINE per suonare le canzoni incluse nel loro Ep del 2005 intitolato In the Reins, oltre alle nuovissime composizioni incluse in Years to Burn, uscito il 14 giugno.

Il 28 luglio, si terrà l'esaltante concerto di XAVIER RUDD, talentuoso polistrumentista australiano, reduce dalla pubblicazione, nel 2018, di Storm Boy. Attivista, ambientalista, vegano, spiritualista, amante del surf, Rudd porterà a Monfortinjazz positività e melodie energiche e solari. L’apertura del concerto è affidata al cantautore australiano TAY OKSEE.

Dischi di platino e d’oro, partecipazioni a San Remo, tournée internazionali e infiniti concerti sold out. Collaborazioni artistiche con artisti come Ray Charles, Pino Daniele, Al Jarreau, tra gli altri. Burt Bacharach ha appositamente scritto per lui Something that was beautiful. Torna per la terza volta nella “sua” Monforte d’Alba, unica presenza italiana di un cartellone straordinario e internazionale: MARIO BIONDI si esibirà a Monfortinjazz sabato 3 agosto.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Monforte Arte in collaborazione con Ponderosa Music & Art, è promossa dal Comune di Monforte, patrocinata dalla Regione Piemonte con il contributo della Fondazione CRC.

 Email   WebSite

MACERATA JAZZ ESTATE 2019 Musicamdo Jazz

Comunicato:
MACERATA JAZZ ESTATE 2019
13, 14 luglio

PALAZZO BUONACCORSI
Via Don Minzoni, 24

SABATO 13 LUGLIO
ore 21,15
GABRIELE BOGGIO FERRARIS 4tet
Gabriele Boggio Ferraris, Vibrafono
Cristiano Arcelli, Sax
Alessandro Rossi, Batteria
Giacomo Papetti, Contrabbasso

DOMENICA 14 LUGLIO
ore 21,15
MIKE MELILLO "80TH ANNIVERSARY"”
Mike Melillo, pianoforte

Info & Biglietti:
BIGLIETTO INTERO € 10,00
BIGLIETTO RIDOTTO € 8,00 (SOCI Marche Jazz Network)

Biglietti in vendita a Palazzo Buonaccorsi a partire dalle ore 19,00 nei giorni dei concerti
Info: Mob. 328/6111678 - 333/3667943
www.musicamdo.it

Musicamdo Jazz/Premio Massimo Urbani/Marche Jazz Network/ I-Jazz
in collaborazione con: Comune di Macerata/Macerata Musei

 Email   WebSite

06 Lug 2019

Israel Varela inaugura Jazz & Wine in Montalci Fiorenza Gherardi De Candei

Comunicato:
Israel Varela è il grande protagonista dell’evento di apertura per la 22esima edizione del festival Jazz & Wine in Montalcino, nato dalla collaborazione tra la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma, l’azienda vinicola Banfi e il Comune di Montalcino e con la direzione artistica di Paolo Rubei.
Martedì 9 luglio alle 21.45 nel suggestivo Castello Banfi, sarà il prodigioso batterista, compositore e vocalist messicano con il suo The Labyrinth Project a dare il via a quella che ormai è una delle rassegne più longeve e conosciute nel panorama musicale internazionale.
Euro Latin Award Winner, Israel Varela è uno dei maggiori esponenti mondiale di flamenco-jazz drumming. Richiestissimo a livello internazionale, ha suonato in oltre 30 Paesi e vanta collaborazioni con Pat Metheny, Pino Daniele, Charlie Haden, Bireli Lagrene, Andrea Bocelli, Diego Amador, Bob Mintzer, Mike Stern, Yo Yo Ma, Joaquin Cortez, Jorge Pardo, Rita Marcotulli.

Con lui sul palco, una vera e propria all stars band cosmopolita dal livello straordinario: il tedesco Florian Weber - pianista ECM e Premio Stainway a Montreaux; il brasiliano Alfredo Paixao - 4 volte Grammy Award Winner, che vanta collaborazioni con moltissimi artisti della scena internazionale quali Liza Minelli, Pino Daniele, Billy Cobham e Rosa Passos. Special guest sarà l’americano Ben Wendel, considerato tra i migliori sassofonisti al mondo, e molto ammirato anche come compositore; ha collaborato con musicisti come Snoop Dog, Prince, Antonio Sanchez, Tigran Hamasyan.


Per informazioni, prenotazioni e biglietti: Pro loco Montalcino, tel. 0577.849331/348.8855416 info@prolocomontalcino.com.





 Email   WebSite

08 Lug 2019

Jochen Rueckert 4tet il 13/7 a Gallarate Andrea Conta

Comunicato:
MILANO - Nell'ambito della rassegna JAZZaltro, sabato 13 luglio (ore 21; ingresso 10 euro), nello spazio antistante al museo Maga di Gallarate (Va), è in programma il live del superquartetto guidato dal batterista e compositore tedesco Jochen Rueckert (da anni residente a New York) e completato da tre formidabili e affiatatissimi jazzisti statunitensi quali il chitarrista Mike Moreno, il contrabbassista Matt Penman e il sassofonista Chris Cheek. Quest’ultimo, in particolare, è una delle voci più interessanti dell’attuale scena jazz americana per personalità ed espressività e vanta collaborazioni con artisti del calibro di Paul Motian, Charlie Haden, Bill Frisell, Tom Harrell, Kurt Rosenwinkel, Brad Mehldau, Lee Konitz, Joshua Redman, Chris Potter e Mark Turner. Il concerto è promosso dall’assessorato alla Cultura del comune di Gallarate e, in caso di maltempo, si svolgerà all’interno del museo.
Jochen Rueckert si è fatto conoscere a livello internazionale non solo grazie al duraturo sodalizio con il chitarrista Kurt Rosenwinkel e con il suo New Quartet, ma anche militando dal 2000 nel piano trio di Marc Copland e collaborando con musicisti quali Sam Yahel, Seamus Blake e Will Vinson.
A Gallarate, Rueckert presenterà quasi esclusivamente composizioni originali in cui il tempo swingante e le figure poliritmiche della sua batteria sono al servizio di un jazz moderno, che ha ereditato e sviluppato l’eredità del bop con freschezza ed estro e con una notevole attenzione per le melodie ma anche per una certa varietà strutturale dei pezzi.

 Email   WebSite

Jacopetti 5tet il 18/7 a Busto Arsizio (Va) Andrea Conta

Comunicato:
MILANO - Fa tappa a Busto Arsizio (Va) la decima edizione di JAZZaltro, la rassegna che dal 2010 porta i suoni del mondo lungo l’asse della S.S. Sempione e del fiume Olona, tra la provincia di Varese e quella di Milano: giovedì 18 luglio, presso Palazzo Gilardoni (via Fratelli D’Italia 12; ore 21; ingresso libero), è in programma il live del quintetto del sassofonista Jacopo Jacopetti featuring la cantante brasiliana Heloisa “Luma” Lourenço.
Il concerto, intitolato “Progetto Latino” e in bilico tra samba, jazz, bossanova, calypso e pop, sarà un viaggio nelle musiche provenienti dal Sudamerica, con una particolare attenzione a Brasile, Argentina, Uruguay e Caraibi e a compositori quali Edu Lobo, Ivan Lins, Astor Piazzolla, Henry Belafonte, Hugo Fattoruso e Dori Caymmi. Il comune denominatore di questo appuntamento sarà la “bella melodia”, con armonie immediate che assicurano un ascolto da subito piacevole.
Jacopo Jacopetti, presenza fissa da circa trent’anni sulla scena jazz nazionale e internazionale, vanta collaborazioni con musicisti del calibro di Massimo Urbani, Lee Konitz, Jimmy Owens e molti altri. Nel corso della sua carriera ha collaborato anche con grandi nomi del pop quali Eros Ramazzotti, Fabio Concato, Matia Bazar e Ornella Vanoni.
Heloisa “Luma” Lourenço, originaria di San Paolo, è stata scoperta in Francia nel 1991, dove ha iniziato a esibirsi con Loalva Braz nella formazione Kaoma e con la band di world music Tupi Nago. Stabilitasi a Parigi, ha collaborato con il leggendario Manu Dibango nei principali teatri e club della capitale francese.
Completano il quintetto tre jazzisti di vaglia: Marco Ponchiroli (pianoforte), Paolo Andriolo (basso elettrico) ed Enzo Zirilli (batteria e percussioni).

 Email   WebSite

Celano Jazz Convention | il programma dei concert Celano Jazz Convention

Comunicato:
Dal 31 luglio al 3 agosto 2019, si terrà a Celano, in provincia de L'Aquila, la seconda edizione di Celano Jazz Convention. Il direttore artistico, il chitarrista Franco Finucci, mantiene la formula già premiata dal successo dello scorso anno, vale a dire la connessione stretta tra musica suonata dal vivo e attività didattiche. La linea tracciata da Finucci propone un percorso di altissimo livello con la presenza di alcuni tra i nomi più eccellenti del panorama jazzistico italiano. Inoltre va sottolineata la mediapartnership con il webmagazine Jazz Convention.

Il programma dei concerti si sviluppa con i progetti portati sul palco da alcuni dei docenti presenti alle masterclass, in una connessione stretta e fattiva tra l’aspetto performativo e la dimensione didattica. Si comincia mercoledì 31 luglio con Urban Canvas, concerto che vede impegnato il quartetto guidato dalla cantante Elisabetta Antonini e formato da Luca Mannutza al pianoforte, Luca Bulgarelli al contrabbasso e Marcello Di Leonardo alla batteria. Giovedì primo agosto, saranno i sassofoni di Max Ionata a condurre gli ascoltatori nei territori del jazz, dalle visioni più vicine alla tradizione fino ad arrivare alle tendenze più moderne. Venerdì 2 agosto, è in programma un doppio appuntamento: nella prima parte della serata, il concerto della Kids & Young Jazz Orchestra diretta da Andrea Gargiulo, momento conclusivo del percorso didattico Jazz for Kids and Teens; a seguire, Soundscape’s Activity, progetto elettronico di Marcello Malatesta e Marco Di Battista con Roberto Zechini e Umberto Fiorentino come ospite speciale. Infine, sabato 3 agosto, sul palco di Piazza San Giovanni saliranno i partecipanti alle masterclass di Celano Jazz Convention.

Ogni sera, poi, al termine dei concerti, le jam session presso l’Osteria degli Artisti. Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito e si terranno in Piazza San Giovanni a partire dalle 21. In caso di pioggia, si svolgeranno presso l’Auditorium Enrico Fermi.

 WebSite

Suoni latini per il SaxArts Festival 2019 SaxArts Festival

Comunicato:
Tre appuntamenti in programma a Faenza, Russi e Tredozio, nei luoghi in cui il SaxArts Festival è ormai di casa: questa la scelta del direttore artistico Marco Albonetti per la ventunesima edizione della rassegna dedicata al sassofono. Come di consueto, sui palchi del SaxArts Festival si alternano figure di spicco del panorama musicale internazionale con musicisti più giovani ma dal talento cristallino. Tutti i concerti sono ad ingresso libero.

Il SaxArts Festival viene organizzato con il contributo del Comune di Faenza, del Comune di Tredozio, del Comune di Russi, di Romagna Acque e dell’Unione della Romagna Faentina e con il supporto materiale ed umano delle famiglie ospitanti che accolgono i ragazzi convenuti a Faenza per la rassegna.

Il sassofonista argentino Javier Girotto e il fisarmonicista pugliese Vince Abbracciante aprono il SaxArts Festival 2019, martedì 23 luglio alle 21, ai Giardini della Rocca di Russi.

“A Saxophone Journey” è il titolo del concerto che la rassegna propone a Faenza, venerdì 26 luglio alle 21.15. Sul palco di Faventia Sales si esibiranno il Mestizo Saxophone Quartet e il SaxArt Ensemble diretto da Marco Albonetti.

Il terzo appuntamento del SaxArts Festival 2019 porta la rassegna nella splendida cornice di Palazzo Fantini a Tredozio. Domenica 28 luglio alle 21, saranno le note del Takata Trio a completare la sessione di concerti della manifestazione.

Infine, nel mese di ottobre, Faenza ospiterà il concerto per il ventennale del SaxArts Festival: un’occasione per tracciare un bilancio di una manifestazione, nata nel 1999 e giunta nel 2019 alla sua ventunesima edizione, sempre capace di guardare alla musica nella sua completezza e nella sua complessità al di sopra delle divisioni tra i generi.

 WebSite

09 Lug 2019

MUÑEQUITA - Yuri Betancourt AGENZIA D'HERIN RECORDS

Comunicato:
MUÑEQUITA è il nuovissimo lavoro discografico di Yuri Betancourt . una bellissima e suadente canzone a tempo di bossa nova composta e scritta dal chitarrista italo/cubano Antonio Martignon, il quale ha anche realizzato insieme a Yuri il videoclip girato nel Live Music "La Flauta Magica" il famoso jazz club fondato dal celebre flautista Richard Egues a La Habana (Cuba), città dove Yuri Betancourt è nata ed ha iniziato la sua carriera di cantante e contrabbassista.
MUÑEQUITA e' disponibile in tutti gli Store Digitali a partire da oggi Martedi' 9 Luglio 2019
2019 Edizioni Musicali D'Herin Records
Management & Booking Esclusivo :
AGENZIA D'HERIN LUXURY EVENTS

 Email   WebSite

Musica sotto le stelle a ParcoMilvio PARCOMILVIO

Comunicato:
Dal 10 luglio al 6 agosto 2019 alle ore 21.30

Al via mercoledì 10 luglio "Musica sotto le stelle a ParcoMilvio", la rassegna musicale che animerà le calde serate dell'estate romana con 7 giorni di concerti gratuiti sulle rive del Tevere nella splendida cornice verde di ParcoMilvio, il nuovo parco urbano di Roma sostenibile e attrezzato dove osservare ed imparare la natura.

Ad aprire la manifestazione "Musica sotto le stelle a ParcoMilvio" sarà Luca Velotti Quartet SWING TROPICAL. Un vero atto d’amore per il classic jazz: dalle pigre atmosfere di New Orleans fino alle notti di New York, dai blues di Chicago alle suggestioni caraibiche e sudamericane di choro ed habanera. 

Venerdì 19 luglio alle ore 21.30 si viaggia "Dai Balcani al mar Baltico: musiche ebraiche della “zona di residenza” con il “New Klezmer Quartet” del sassofonista, clarinettista e compositore, Gabriele Coen.

Lunedì 22 luglio alle ore 21.30 ParcoMilvio ospiterà "La chitarra: la storia del rock da J. Hendrix ad oggi". Per la prima volta Nicola Costa, Adriano Martino e Rocco Zifarelli dividono lo stesso palco in una prima assoluta

Giovedì 25 luglio alle ore 21.30 Luca Pincini al violoncello e Gilda Buttà al pianoforte presentano "Absolutely Ennio Morricone". Le più famose colonne sonore di Ennio Morricone con il supporto di video che proiettano le immagini dei film in una location immersa nella natura com'è ParcoMilvio.

Mercoledì 31 luglio alle ore 21:30 si terrà il concerto “Le musiche di Nino Rota per Fellini e di Franco Piersanti per Nanni Moretti e Gianni Amelio”. Il Maestro Franco Piersanti, sarà impegnato nella doppia veste di direttore e compositore e dirigerà le 3 suite di Nino Rota: La Strada, Casanova e Otto e mezzo.

Venerdì 2 agosto alle ore 21:30 il Quartetto 432 composto da Carlo Vicari (violino), Natalyia Nykolayishin (violino), Adriana Marinucci (viola) e Francesco Sorrentino (violoncello) presenta “432 quartet”.

 Email   WebSite

10 Lug 2019

Jazz & Vento a Cortale (1) Vittorio Pio

Comunicato:
Sono stati svelati i dettagli dell'edizione numero 16 per il festival Jazz & Vento a Cortale (Cz), uno degli appuntamenti più attesi dell'estate artistica calabrese, in un borgo noto per la sua fervente (e ricorrente) attività culturale. La kermesse che si avvale della direzione artistica di Franco Suppa ed il sostegno dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Cortale, prevede il 5 agosto il trio Trace Elements guidato da Paolo di Sabatino al pianoforte con il portentoso Dominique Di Piazza al basso elettrico e Damien Schmitt alla batteria. Nella seconda parte della serata ancora un trio ma questa volte in una scintillante dimensione acustica e nessun leader evidente, visto lo straordinario curriculum che accomuna i tre partecipanti, ovvero Dado Moroni, Peter Erskine ed Eddie Gomez. Il primo è semplicemente il pianista jazz per antonomasia: difatti in Italia non c'è nessuno che lo conosce e lo suona meglio di lui. Non per niente all'inizio di carriera, Dado è stato un pupillo di Ray Brown e Ron Carter, ovvero due icone del genere e non solo per la storica militanza nei gruppi di Oscar Peterson e Miles Davis. Da quel momento in poi Moroni ha sviluppato una carriera notevole anche negli Stati Uniti, dove è da sempre molto conosciuto ed apprezzato. Non ci sono superlativi, più che semplici aggettivi per contenere ciò che di vertiginoso hanno realizzato in carriera Peter Erskine ed Eddie Gomez: dai favolosi Weather Report a Bill Evans, Jaco Pastorius, Wayne Shorter, Steps Ahead, Yellowjackets, Kate Bush, Paul Bley, Herbie Hancock, Dizzy Gillespie, Gerry Mulligan, rappresentano solo qualcuno dei nomi dell'olimpo musicale con cui questi due eccelsi musicisti si sono trovati a collaborare. Proprio per questo motivo il gruppo si chiama semplicemente EGM, giusto perché prende lo spunto dalle iniziali dei loro tre cognomi.

 Email  

Jazz & Vento a Cortale (2) Vittorio Pio

Comunicato:
Tenendo fede alla sua vocazione di esulare fuori dal giro dei soliti nomi, Jazz & Vento si concluderà il 6 agosto con i francesi Dam'n'Co, al suo debutto assoluto in Italia, che può vantare delle notevoli individualità nei nomi di Swaeli M'Bappè (basso) e Tom Ibarra (chitarra) che formano insieme a Damien Schmitt una poderosa sezione ritmica, per questo quintetto completato da Nicholas Vella e Michel Lecocq. Il repertorio sarà quanto mai variegato ed aperto alle mille influenze che arrivano dai quartieri di Parigi. La cornice sarà quella di Piazza Cefaly, nel pieno centro storico ad ingresso gratuito ed inizio previsto per le 22, anche questa una tradizione del festival, riassunta dalle parole dell'Assessore alla Cultura di Cortale, Simona Papaleo: “Grande musica, grande jazz anche in questa edizione: si vuole dare continuità ad un evento culturale perché crediamo che la cultura debba essere il motore che porta al cambiamento. Siamo capaci, e lo dimostriamo, di fare cultura e di mostrare il volto buono della Calabria che può e deve affermare tutte le proprie potenzialità. Il festival è la prova che, se si vuole e ci si crede, la Calabria può veramente proporre offerte culturali di pregio”. A lei fa eco il direttore artistico Suppa: "Non è assolutamente facile, ma neanche poi così difficile, “pescare” nell’olimpo della musica. Questa sedicesima edizione sarà dedicata alle Corde e alle Percussioni. Per quanto mi riguarda, sono orgoglioso di dirigere il Festival ideato e voluto sin dal lontano 1998, sono altrettanto onorato e grato all’assessore alla cultura e all’amministrazione tutta per la fiducia e la stima accordatami.” Le performance dei musicisti in cartellone saranno precedute nella sera antecedente al programma del festival, dal canto lirico propiziatorio, un rito appunto che aspira alla calma del Dio del vento nelle sere della festa del Jazz. La performance sarà a cura del direttore artistico e del suo staff con musicisti ed artisti del luogo.

 Email  

SANDO JAZZO OUTDOOR EXPERIENCE Sando Outdoor Experience

Comunicato:
SANDO JAZZ OUTDOOR EXPERIENCE by JAZZPASSION
where nature & music meet
Prima edizione di una “Experience” innovativa e tutta da vivere per affiancare musica e natura in un percorso unico ed in un territorio da scoprire
Il progetto parte dall’idea di coniugare l’armonia ed i valori della musica JAZZ con la natura e il territorio montano, affinché l’esperienza dell’ascolto di un brano musicale dalle sonorità melodiose ed intense come quelle di questo genere musicale possa coniugarsi con nuove esperienze uniche che solo a San Domenico potrà essere vissuta dal turista e dall’appassionato di Musica Jazz.

 Email   WebSite

11 Lug 2019

MACERATA JAZZ ESTATE 2019 Emanuela Sabbatini

Comunicato:
MACERATA JAZZ ESTATE

L’arte che attraversa i secoli, un palazzo che dal ‘700 ad oggi interpreta il bello e lo dona alla città e il jazz, la musica che da sempre affonda le sue radici nella storia del borgo marchigiano. Macerata Jazz Estate, rassegna di Musicamdo Jazz con il patrocinio del Comune di Macerata, torna al fresco del cortile di Palazzo Buonaccorsi, sede dei Musei Civici, per due appuntamenti di musica, storia e arte, inseriti nel cartellone di “Macerata d’Estate. La città va in scena” organizzato dall’assessorato alla Cultura in collaborazione con le associazioni cittadine.

Infatti, il weekend del 13 e 14 luglio, a partire dalle ore 21.15 si accenderanno i riflettori sul buon jazz in uno dei luoghi più suggestivi della città.

Sabato l’appuntamento è con il Gabriele Ferraris Quartet, progetto capitanato da uno tra i più attivi esponenti del suo strumento in Italia, il vibrafono. La nuova formazione di questo quartetto prosegue il discorso iniziato a fine 2014 con l’album “PenguinVillage”, un disco che ha ricevuto ottimi consensi dalla stampa specializzata ed è coinciso con la nascita di UR Records, etichetta indipendente fondata dallo stesso vibrafonista. Il precedente album si ispirava al tema dell’infanzia e al ricordo inteso come momento di intimità con lapropria coscienza, un viaggio in musica attraverso la memoria, attraverso la dimensione più intima delle emozioni passate.

Domenica 14 invece, a calcare il palco del cortile di Palazzo Buonaccorsi sarà un grande pianista jazz ormai maceratese d’adozione, il Maestro Mike Melillo. Il pianista italo americano festeggerà i suoi 80 anni in una serata da non perdere.


INFO
Biglietto d’ingresso a partire dalle ore 20: 10€.
Con il biglietto d’ingresso al museo di Palazzo Buonaccorsi si ha diritto ad una riduzione sul prezzo del biglietto al concerto (8€).

 Email   WebSite

17 Lug 2019

Settembre In Piazza della Passera Momy Manetti

Comunicato:
In Piazza Associazione Culturale
Stefano Di Puccio
presentano

SETTEMBRE IN PIAZZA DELLA PASSERA
XVIII edizione


10 - 13 settembre 2019
Firenze

XVIII edizione per “Settembre in Piazza della Passera”, dal 10 al 13, un must dell’estate dell’Oltrarno a Firenze che quest’anno si arricchisce, grazie alla collaborazione tra l’associazione In Piazza e Ditta Artigianale, di un nuovo luogo per gli eventi: il tradizionale spazio della Piazza, cara a Ottone Rosai e a Silvano Campeggi alias Nano, si alternerà alla nuova Piazzetta dello Sprone.

Il Festival è ideato e realizzato da Stefano di Puccio, la direzione artistica è affidata al musicista Alessandro di Puccio con la collaborazione di Momy Manetti di Proscenium, è organizzato dall’associazione In Piazza con “Silence JAM” (associazione di promozione sociale e culturale), si avvale del contributo del Comune di Firenze per le manifestazioni dell’Estate Fiorentina. E con il 2019 nasce anche una partnership importante con il Firenze Jazz Festival.
Tutte le serate sono a ingresso gratuito.

Presto il comunicato con il programma

 Email  

18 Lug 2019

LA DIVA DEL JAZZ DIANNE REEVES A “NAVE DE VERO IN Nave de Vero in Jazz

Comunicato:
Nave de Vero si prepara ad accogliere il pubblico per un altro memorabile appuntamento della rassegna jazz: venerdì 19 luglio alle 21.30 sarà il momento della “jazz diva” della vocalità afro Dianne Reeves che si esibirà con Peter Martin (piano), Romero Lubambo (chitarra), Reginald Veal (basso) e Terreon Gully (batteria).

Dianne Reeves è una delle più importanti interpreti femminili di jazz al mondo e si contraddistingue da sempre per i suoi virtuosismi mozzafiato, la straordinaria capacità di improvvisazione e uno stile unico jazz e R&B.

Nave de Vero in Jazz 2019 si concluderà venerdì prossimo, 26 luglio, con il concerto di Antonio Faraò Eklektik.

 WebSite

27 Lug 2019

Trapper Keaper Meets Tim Berne & Aurora Nealan Alessandra Trevisan

Comunicato:
Dopo l'uscita negli Stati Uniti per ears&eyes Records lo scorso aprile 2019, esce anche in Europa "Trapper Keaper Meets Tim Berne & Aurora Nealand" per Caligola records, produzione del batterista Marcello Benetti e del tastierista William Thompson IV con la partecipazione Tim Berne e Aurora Nealand.
Italiano e originario di Mirano (nel veneziano), da anni a New Orleans, Benetti ha concentrato in questo progetto con Thompson il groove di quella città ma anche certe sonorità noise unite all'improvvisazione free, in una pratica di costante cambiamento ed evoluzione.

 Email   WebSite

30 Lug 2019

Alte Marche Altra Musica Festival Organizzazione

Comunicato:
Alte Marche Altra Musica Festival - Seconda edizione
Dal 4 al 14 agosto 2019 dieci giorni di musica dal Mondo nelle terre dell'Appennino Pesarese Anconetano
Seconda edizione di Alte Marche Altra Musica, festival musicale itinerante in un territorio splendido, attorno alle cime dell'Appennino a cavallo delle province di Pesaro Urbino e Ancona. Concerti con interpreti che arrivano da sei nazioni e tre continenti diversi, con una proposta eclettica e trasversale, che mescola il jazz nelle sue diverse declinazioni con la world music, il folk, la musica popolare e la sperimentazione.
I luoghi sono i castelli, le piazze, i palazzi e i chiostri dei paesi dell'Appennino, nei comuni di Acqualagna, Apecchio, Arcevia, Cagli, Cantiano, Frontone, Piobbico, Sassoferrato e Serra Sant'Abbondio con un'anteprima nella città di Urbino. Il festival porta il pubblico a scoprire e riscoprire alcuni dei luoghi simbolo delle Aree Interne della Regione Marche, ricchi di storia, arte, natura e tradizioni: vere perle turistiche del territorio.
Tra gli artisti in cartellone Simone Zanchini, Marco Mezquida, Qwanqwa, Giovanni Seneca, Anissa Gouizi, Arsene Duevi, Massimiliano Milesi, Nicoletta Tiberini, Chiara Raimondi e tanti altri
Tutto il programma su www.altemarche.it
Tutti i concerti a ingresso libero con donazione suggerita di €2
I concerti si tengono all’aperto, ma c’è sempre una soluzione alternativa in caso di maltempo.
Infoline 331 4519922

 Email   WebSite
.
Mese precedente Mese successivo