inserisci comunicato ! Archivio Comunicati
Mese precedente

Maggio 2019

02 Mag 2019

Leg'gio quartet il 16/5 a Garbagnate Mi Andrea Conta

Comunicato:
MILANO - Il secondo appuntamento di “Garbagnate in Jazz” è in programma giovedì 16 maggio alla Biblioteca Comunale (Corte Valenti, via Monza 12, ore 21, ingresso libero) con l’esibizione del Leg’gio quartet. Questa formazione è composta da quattro cantanti che hanno caratteristiche molto diverse tra loro ma che riescono a mettere le loro voci a disposizione di vari compositori, alternando parti solistiche a momenti d’insieme e improvvisazione e diventando “strumenti” duttili e sensibili nell’esecuzione dei vari repertori. Le vocalist che formano il quartetto sono Paola Milzani (che ha curato anche la direzione musicale), Caterina Comeglio, Elena Biagioni e Simona Zambetti, che saranno affiancate da Matteo Milesi (batteria), Michele Gentilini (chitarra), Giovanni Colombo (piano) e Marco Gamba (basso). “Arrange-us” è il loro nuovo progetto che include brani inediti scritti da diversi jazzisti italiani (Claudio Angeleri, Gianni Bergamelli, Gabriele Comeglio, Marco Gamba, Michele Gentilini, Emilio Soana e Giulio Visibelli).
Grazie alla sua duttilità vocale e ad una preparazione completa ed articolata, Paola Milzani spazia dall’ambito classico a quello jazzistico, senza trascurare la musica moderna. Caterina Comeglio (anche percussionista) si è esibita con artisti di caratura nazionale e internazionale, sia nell’ambito del jazz che della musica leggera, quali Bob Mintzer, Pee Web Ellis, Franco Ambrosetti, Roby Facchinetti, Sarah Jane Morris, Paola Folli, Massimo Lopez e Mika. Elena Biagioni, che oltre a cantare è docente di tecnica vocale e Ear Training presso il CDpM, il Centro didattico produzione musica di Bergamo, passa con disinvoltura dal jazz al gospel, dal pop al rock. Infine, Simona Zambetti non è nuova alle frequentazioni jazzistiche, sia con l’orchestra sia in piccole formazioni, e le sue doti le consentono di esprimersi nel segno delle grandi interpreti quali Ella Fitzgerald e Sarah Vaughan con personalità e talento.

 Email   WebSite

03 Mag 2019

L'Arcadia Trio in concerto al NOF di Firenze Fiorenza Gherardi De Candei

Comunicato:
Lunedì 6 maggio arriva a Firenze il tour dell'Arcadia Trio del sassofonista Leonardo Radicchi: dopo una esaltante serie di concerti insieme al trombonista Robin Eubanks (vincitore di 2 Grammy Awards), il trio - completato dal contrabbassista Ferdinando Romano e dal batterista Giovanni Paolo Liguori - continua a conquistare i palchi italiani con il nuovo album "Don't Call it Justice" uscito lo scorso febbraio per l'etichetta AlfaMusic (distr. EGEA Music/Believe digital). Il 6 maggio alle ore 22 la formazione salirà sul palco del club NOF (Borgo San Frediano 17r) per l'8a edizione della rassegna Mondieux Jazz, a ingresso gratuito.

 Email   WebSite

07 Mag 2019

Accademia Jazz Merano 10-14 luglio 2019 Ewald Kontschieder

Comunicato:
La 18a edizione dell'Accademia Jazz di Merano con i master class di Ray Anderson e Franco D'Andrea, si terrà dal 10-14 luglio. Seguirà concettualmente le fortunate edizioni precedenti, proponendo laboratori di strumento, ritmica, musica d’insieme e jam session per studenti, docenti, musicisti professionisti e amatori. All’insegna dell’arte dell’improvvisazione, jazzisti di tutti i livelli potranno confrontarsi con rinomati docenti italiani, europei, americani e africani. L'Accademia si svolge in stretta collaborazione con il 23 ° Festival MeranOjazz, che presenta parallelamente ai workshop, concerti al KIMM di Maia Bassa con grandi del jazz internazionale. D'Andrea, insieme a Ewald Kontschieder direttore artistico dei corsi e musicista dell'anno, terrà una master class. Questo si concentra sull'essenziale nella musica: "Fare musica con un intervallo". Dall'altra parte, Ray Anderson, guiderà sia una master class per trombone che una per musica d’insieme. Tra i docenti provenienti da 5 paesi c’è lo statunitense Drori Mondlak (batteria), ma anche musicisti noti a livello internazionale come Matthias Schriefl (tromba, ottoni), Pietro Tonolo (sassofono), Luca Mannutza (piano) e non per ultimo il musicista africano Mamadou Diabaté (Burkina Faso). Diabaté è un musicista mondiale nel senso migliore del termine: affronta tutti generi musicali con la mente aperta e con una grande capacità di coinvolgere altri musicisti. Diabaté si occuperà durante i corsi principalmente degli elementi ritmici. La vocalist Anna Lauvergnac dirige invece il corso di canto jazz. Ha ricevuto numerosi premi come cantante ed è conosciuta in Europa per la sua collaborazione a lungo termine con la Vienna Art Orchestra. A Merano ci sono anche corsi riservati ai giovanissimi partecipanti (tra 9 -16 anni). Quest’avventura musicale viva, vibrante e unica nel suo genere interculturale e plurilingue è resa possibile grazie alla collaborazione con la scuola di musica con la sede in XXX aprile.

 Email   WebSite

08 Mag 2019

GAIA JAZZ 2019 Sylvie Da Costa

Comunicato:
GAIAJAZZ VII EDIZIONE

Organizzazione a cura dell'Associazione Cultura Dotmob
in collaborazione con il comune di Portobuffolè
Direzione artistica: Antonio Farao’


Gaia Jazz come non l’avete mai sentita. Per la sua VII edizione il festival Gaia Jazz si avvale della direzione artistica del prestigioso pianista Antonio Farao’ proponendo un programma di 4 appuntamenti di altissimo valore artistico dal 08 al 29 giugno 2019. Artisti affermati e nuovi talenti si alterneranno nella splendida cornice di Portobuffolé dove da diversi anni il festival è riuscito a creare un atmosfera unica unendo musica di alta qualità e economia attraverso la partecipazione di importanti aziende del territorio.

Il borgo medievale sarà coinvolto in una serie di eventi, in cui suoni e degustazione sono la vetrina di una manifestazione eclettica e di alta qualità.

Antonio Faraò: “Ho voluto costruire un programma variegato per dar spazio a varie tendenze e generazioni della scena musicale jazz italiana."


08 GIUGNO - GV4
Serata New Talent
Giuseppe Vitale - tastiere
Riccardo Sala - sax tenore
Stefano Zambon - contrabbasso
Alfonso Donadio - batteria

15 GIUGNO - LUIGI BONAFEDE TRIO
Serata Italian Jazz Masters
Luigi Bonafede - piano
Mauro Battisti - contrabbasso
Ferdinando Farao’ - batteria

22 GIUGNO - CARLO ATTI QUARTET
Serata Italian Iazz Masters
Carlo Atti - sassofoni
Danilo Memoli - piano
Stefano Senni - contrabbasso
Enzo carpentieri - batteria

29 GIUGNO - LUCA JURMAN TRIO ESSENTIAL SOUL
Serata Italian Jazz Soul Masters
Luca Jurman - voce & piano
Federico Malaman - basso elettrico
Gabriele “Lele" Melotti - batteria

 Email  

CHARITY CAFÉ | 7-11 MAGGIO Carlo Cammarella

Comunicato:
CHARITY CAFÉ
LA PROGRAMMAZIONE
DAL 7 ALL'11 MAGGIO 2019
Via Panisperna 68
Inizio concerti ore 22:00
Ingresso 8 euro con prima consumazione


MARTEDI’ 7 MAGGIO h 21:00
ANDY'S CORNER
Classic Rock, Blues, Soul, Folk...

Andrea Angelini, Voce, Chitarra & Armonica


MERCOLEDI’ 8 MAGGIO h 22:00
BLUES JAM & FRIENDS
COORDINATA DA BLUES CORNER

Luca Vaglica, voce & armonica
Emiliano Caivano, chitarra
Frankie Rametta, basso
Mirko Teodori, batteria

Tutti i BluesMan e le BluesWoman sono invitati a salire sul palco del Charity

GIOVEDI' 9 MAGGIO h 22:00
DI DOMENICO | BRACCO | POETI
"JAZZ SONG" jazz | folk |bossa nova
Jazz Voice

Fulvia di Domenico, voce
Enrico Bracco, chitarra
Francesco Poeti, basso


VENERDI' 10 MAGGIO h 22:00
MICHAEL VITALI TRIO featuring
JUSTIN WERT & YUKA TADANO
Jazz Night

Michael Vitali, piano
Justin Wert chitarra,
Yuka Tadano, basso


SABATO 11 MAGGIO h 22:00
BREEZY RODIO TRIO
Blues Nght

Breezy Rodio, voce & chitarra
David Pintaldi, basso
Luciano Micheli, Batteria

 Email   WebSite

10 Mag 2019

JazzAroundYou FESTIVAL Gaetano Petronio

Comunicato:
Da sabato 25 maggio a domenica 14 luglio, tra i teatri e le piazze di Casalborgono, Cavagnolo, Chivasso Lauriano nasce Jazz Around You Festival, la nuova rassegna jazz del chivassese, promossa dall’Associazione Culturale Blu Room, che animerà l’estate con artisti della scena jazz nazionale e internazionale sotto la direzione artistica del chitarrista jazz Daniele Ciuffreda.

«La prima edizione di Jazz Around You vuole ampliare a tutto il territorio del Chivassese quello che fino al 2018 è stato il Chivasso Jazz Festival – commenta Daniele Ciuffreda – Per sottolineare la necessità di mettere in luce proprio le nostre eccellenze, sono stati ideati i quattro eventi denominati “Spotlight”, uno per ogni Comune aderente, che saranno da vetrina per i vari soggetti e realtà, creando così una manifestazione culturale eterogenea ed interdisciplinare. Jazz Around You è un progetto importante che dà il via ad un circuito che saprà accrescere l’offerta culturale musicale, rafforzare la collaborazione, la cooperazione ed accrescere la conoscenza delle straordinarie ricchezze che il nostro territorio offre.»

Jazz Around You è un progetto di Blu Room Associazione Culturale in partnership con l’associazione Alternative Karming, con il contributo dei Comuni di Chivasso, Cavagnolo, Casalborgone e Lauriano, del main sponsor del Festival a2a Gencogas, con il supporto degli sponsor SMAT Società Metropolitana Acque Torino, Colia Assicurazioni e Previdenza UnipolSai Assicurazioni, Consorzio Formazione Canavese in partnership con Consorzio Piemonte Jazz, Hotel Europa, Fai, Osteria La Voglia del Gruppo Lin s.r.l e XXL Cafè.

25 maggio
SAX CRIMES – Chivasso
2 giugno
TONY MATCH TRIO ft. SCOTT HAMILTON – Chivasso
8 giugno
TESSAROLLO/TAUFIC DUO – Chivasso
15 giugno
DANIELE TIONE/ALBERTO MANDARINI – Lauriano
22 giugno
DEBORAH CARTER – Chivasso
29 giugno
MICHELE FRANCESCONI TRIO – Cavagnolo
6 luglio
SIMONE LOCARNI QUARTET – Casalborgone
14 luglio
GIANNI CAZZOLA – Chivasso

 Email   WebSite

15 Mag 2019

Claudio Angeleri 5tet il 23/5 a Garbagnate (Mi) Andrea Conta

Comunicato:
MILANO - Si avvia alle battute finali la quarta edizione della rassegna “Garbagnate in Jazz”, manifestazione organizzata dall’assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Garbagnate Milanese e curata dal sassofonista Gabriele Comeglio. Dopo la performance di Tullio De Piscopo (che ha infiammato il pubblico in occasione della “Notte della batteria”, l’evento che ha inaugurato la rassegna) e l’esibizione del Leg’gio quartet, giovedì 23 maggio alla Biblioteca Comunale (Corte Valenti, via Monza 12, ore 21, ingresso libero fino a esaurimento posti) è in programma il concerto della formazione guidata dal pianista Claudio Angeleri, figura di spicco del jazz italiano. Angeleri presenterà “Blues is more”, il suo nuovissimo album pubblicato dall’etichetta Dodicilune.
Il disco, il ventesimo da leader, propone sette composizioni originali di Angeleri (che vanta una carriera quarantennale costellata di tante collaborazioni con importanti musicisti quali Charlie Mariano, Bob Mintzer, Franco Ambrosetti e Gianluigi Trovesi) e riletture di alcuni celebri brani (“Dance of the infidels” di Bud Powell, “A new world a comin” di Duke Ellington e “Monk’s dream” di Thelonious Monk e Jon Hendricks). Insieme al pianista bergamasco si esibiranno Gabriele Comeglio (sax), Marco Esposito (basso), Luca Bongiovanni (batteria) e Andrea Andreoli (trombone).
I progetti di Angeleri sono caratterizzati da una feconda vena compositiva che attinge alla grande tradizione del jazz e a diverse esperienze contemporanee, ora colte, ora popolari. Il blues, la salsa, il jazz modale e il funky sono alcuni degli ingredienti che si ritrovano nella sua musica.

 Email   WebSite

16 Mag 2019

E' uscito l'album Globetrotter di Luca di Luzio Fiorenza Gherardi De Candei

Comunicato:
E’ uscito “Globetrotter”: l’album del chitarrista Luca di Luzio prodotto da Jimmy Haslip, membro fondatore dei celebri Yellowjackets e vincitore di 2 Grammy Awards, noto anche per essere stato uno dei primi bassisti ad aver utilizzato il basso a 5 corde.
Da oltre un mese ai primi posti della classifica americana Roots Music Report tra gli album più trasmessi in radio, “Globetrotter” comprende 9 tracce: 2 omaggi – “Naima” di John Coltrane e “Sunshower” di Kenny Barron – più 7 brani scritti da Luca di Luzio coniugando melodia e groove.
Nel disco una grande lineup: lo stesso Jimmy Haslip al basso elettrico, Dave Weckl alla batteria, Max Ionata al sassofono, George Whitty alle tastiere e altri ospiti tra cui Alessandro Fariselli.



 Email   WebSite

Michele Francesconi presenta Seasons Michele Francesconi

Comunicato:
Michele Francesconi Trio | Seasons
Tre suites per piano trio

Michele Francesconi. pianoforte
Giulio Corini. contrabbasso
Luca Colussi. batteria

Musica di:
Marco Ponchiroli, Stefano Travaglini and Luca Dell'Anna


Saranno due le tappe in Romagna del tour di presentazione di Seasons, il nuovo progetto in trio del pianista Michele Francesconi, con Giulio Corini al contrabbasso e Luca Colussi alla batteria. La particolarità di questo lavoro è nella scelta di Francesconi di commissionare la composizione di brani originali a tre tra i migliori pianisti e compositori italiani attivi in ambito jazz, vale a dire Marco Ponchiroli, Stefano Travaglini e Luca Dell’Anna) per eseguirli poi in concerto e portarli, nei prossimi mesi, su disco.

Sabato 18 maggio, alle 19, il trio si esibirà al Centro Mousiké di Ravenna, al termine di una giornata tutta dedicata al jazz: alle 14, infatti, si terrà il seminario di Laura Avanzolini e, a seguire, la presentazione di “Pianoforte Complementare in stile Pop Jazz”, volume di Michele Francesconi.

Domenica 19 maggio, alle 17, il trio suonerà a Faenza all'Auditorium Palazzo degli Studi, per l'Associazione Gli Amici dell'Arte: il concerto sarà presentato da Rosarita Berardi che ha scritto un saggio sulle stagioni, apposta per l'occasione.

Il tour di presentazione di Seasons ha preso il via, mercoledì 15 maggio a Trieste, con un concerto alla Casa della Musica, ed è proseguito a Pordenone, giovedì 16 maggio. Venerdì 17 maggio, invece, c’è stato il primo “approdo” romagnolo con un house concert a Sant’Arcangelo di Romagna. Dopo i concerti a Ravenna e Faenza, la prossima data in programma vedrà il trio tra i protagonisti del festival Jazz Around You a Cavagnolo, sabato 29 giugno.

 WebSite

17 Mag 2019

Concerto Dreamin Teatro Massimo Palermo 20 maggio Antonella Maurer

Comunicato:
Il 20 maggio 2019, ore 19,00 si terrà al Teatro Massimo di Palermo, sala ONU (ingresso libero) un concerto per la presentazione del nuovo progetto musicale originale di jazz contemporaneo Dreamin' di Antonella Maurer & Mezz (Nino Mezzapelle). Il gruppo si avvale di musicisti jazz affermati quali Pietro Iodice alla batteria, Gaspare Palazzolo ai sax, Marcello Zini alla chitarra elettrica, Nino Mezzapelle al contrabbasso e Antonella Maurer alla voce. Al concerto parteciperanno inoltre i Professori dell'Orchestra del Teatro Massimo di Palermo.
Dreamin’ è un percorso narrativo che esprime nella musica originale del compositore siciliano Nino Mezzapelle e nei testi scritti dalla cantante Antonella Maurer, sonorità dalle memorie classiche ed echi etnici caratterizzati da un feeling schiettamente jazzistico. L’autore, contrabbassista, pone il suo strumento in dialogo e in contrappunto con le altre voci, con archettati radenti su cui si innesta il pizzicato dal gusto impressionistico venato di jazz, conferendo atmosfere talvolta quasi surreali, ma sempre differenti, ad ogni pezzo.

 Email  

18 Mag 2019

Pescara Jazz 2019 (1) Pescara Jazz

Comunicato:
Cinquant'anni e non sentirli. Il Pescara Jazz, nato nel 1969, arriva al mezzo secolo di vita e lo fa unendo il rispetto del suo luminoso passato, alla grinta che serve per stare al passo con i tempi. È questo il mix in cui crede Angelo Valori, direttore artistico, che per prima cosa ringrazia con autentica emozione Lucio Fumo “per la sua passione e per l’impegno decennale”.  

Palcoscenico tra i più importanti d’Europa, il Pescara Jazz inaugurerà il suo cinquantennale lunedì 8 luglio con un programma che prevede quindici concerti consecutivi fino al 22, più una coda di tre date: 24 e 28 luglio e il 9 agosto, gran finale con Fiorella Mannoia - Personale tour 2019 (biglietti 65, 55 e 46 euro).

Tanti i big in programma: dalla cantante statunitense Dee Dee Bridgewater (il 19 luglio), al sassofonista americano Joshua Redman (il 20 luglio), al bassista camerunense Richard Bona (il 17 luglio) al chitarrista Robben Ford (l’11 luglio con il Lorenzo Tucci trio, feat. Karima. Biglietti 34.50, 28.75 e 18 euro). In calendario anche il concerto Una noche por Paco (con Antonio Sanchez sexteto e il cuarteto flamenco di Chano Dominguez, il 13 luglio. Biglietti 35, 30 e 25 euro).

Ma la vera sorpresa di questa edizione è Jacob Collier (il 21 luglio). Cantante, polistrumentista, producer, fenomeno rivelazione del jazz contemporaneo, celebrità su YouTube, pupillo di Quincy Jones (leggendario produttore di Michael Jackson).

«Come si evince dal programma, grande attenzione è data alla vocalità e alla canzone - afferma il direttore artistico, Angelo Valori. Pur conservando la parte più strettamente jazz infatti, il festival si amplia con la sezione Pescara Jazz&Songs che mette al centro la forma-canzone quale strumento di comunicazione e innovazione dei linguaggi, dei costumi e della storia di una società.»

 Email   WebSite

Pescara Jazz 2019 (2) Pescara Jazz

Comunicato:
Questo spiega anche la presenza in cartellone di altri nomi di spicco come Giuseppe Anastasi che l’anno scorso ha ricevuto la Targa Tenco per la Migliore opera prima con l’album Canzoni ravvicinate del vecchio tipo (l’8 luglio, concerto di apertura, biglietti 15 e 10 euro) e Bungaro più volte ospite del Festival di Sanremo, a Pescara con Maredentro tour (il 10 luglio, biglietti 15 e 10 euro).

Coinvolti anche tanti jazzisti italiani: come Bepi D’Amato e Tony Pancella (il 22 luglio, biglietti 15 e 10 euro), Flavio Boltro e Stefano Di Battista feat. del gruppo di Maurizio Rolli, Rolli’s Tones II (stesso giorno) e Ada Montellanico quartet (il 9 luglio), che con Tencology ripropone molte canzoni del repertorio tenchiano più alcuni inediti con arrangiamenti jazz (biglietti 15 e 10 euro).

Non mancano le riconferme: il Pescara Jazz Club all’aperto (14, 15 e 16 luglio) e i Pescara Jazz Messengers. Due scelte che puntano a rendere più attuale il festival. Si tratta infatti di un’operazione di allargamento del pubblico tramite l’organizzazione di tre concerti gratuiti nel cuore della città, nella bellissima isola pedonale di piazza Muzii, e della valorizzazione degli Under35, in linea con il trend europeo attento al ricambio generazionale. Il progetto Pescara Jazz Messengers presenta infatti giovani musicisti scelti tra studenti e neodiplomati dei migliori conservatori e college italiani ed europei, tra questi il conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara. Prenderà il via a settembre, inoltre, la collaborazione con la neonata associazione Il jazz va a scuola.

 Email   WebSite

Pescara Jazz 2019 (3) Pescara Jazz

Comunicato:
Non è da meno l’attenzione che Angelo Valori continua a porre nei confronti delle produzioni sinfoniche e che quest’anno vede protagonisti l’Orchestra Sinfonica Abruzzese con Michele Corcella ed il trio di Enrico Pieranunzi in una produzione originale (musiche di John Lewis con arrangiamenti di Corcella, il 18 luglio). 

Rientra infine nel quadro delle iniziative messe in campo per il cinquantennale, la pubblicazione di un volume fotografico celebrativo impreziosito dai saluti di Ted Gioia, il più importante storico del jazz al mondo, Jan Ole Otnæs presidente Europe Jazz Network, Corrado Beldì, presidente I-Jazz, Paolo Fresu presidente della Federazione nazionale Il Jazz Italiano.

Anche quest’anno, infine, il Pescara Jazz è inserito all’interno del PeFest, cartellone artistico multidisciplinare che sta registrando risultati lusinghieri, in continua crescita, con percentuali in aumento del 20% sugli incassi e sul pubblico pagante.

Per quanto riguarda i biglietti, sarà previsto un abbonamento al teatro monumento D’Annunzio (palcoscenico principale, all’aperto, sul Lungomare Colombo, 122) a 100€, per le date dal 17 al 21 luglio. E prezzi popolari per i singoli concerti: in media dai 30€ della poltronissima ai 20€ della gradinata, con ridotti fino a 10€. Sarà coinvolta anche l’arena del porto turistico Marina di Pescara per alcuni dei concerti in programma (abbonamento arena a 30€). I concerti sono annunciati per le 21.15, biglietti presto disponibili online.

 Email   WebSite

I finalisti del Premio Internaz. Massimo Urbani Musicamdo

Comunicato:
La direzione artistica del P.I.M.U. – Premio Internazionale Massimo Urbani ha il piacere di comunicare i nominativi dei musicisti che hanno superato la fase di selezione e sono stati ammessi alla fase finale dell’edizione 2019 che avrà luogo nei giorni 29 e 30 Giugno a Camerino (MC)

Andrea Cardone, sax alto
Federico Calcagno, clarinetto basso
David Stingaciu, sax alto
Antonio D’Agata, chitarra
Elias Lapia, sax alto
Vittorio Cuculo, sax alto
Matteo Zecchi, sax tenore
Mattia Parissi, pianoforte
Simona Trentacoste, voce
Federica Lorusso, pianoforte*

* borsista scelta da Nuoro Jazz

 Email   WebSite
.
Mese precedente